Atuttapagina.it

Speronata in autostrada auto della Polizia durante un inseguimento, recuperati 250 chili di hashish

Pensava che viaggiando di notte in autostrada fosse più facile farla franca e sfuggire ai controlli: la Polizia Stradale di Frosinone è riuscita, invece, a bloccare un corriere con un carico di 250 chilogrammi di hashish diretto presumibilmente ad alimentare il mercato illegale della Capitale.
Verso le 23 di ieri notte una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone, mentre svolgeva servizio sull’A1, ha notato il comportamento sospetto di un conducente di una Ford Fiesta che ha rallentato vedendo arrivare l’auto di servizio.
I poliziotti hanno, dunque, deciso di controllare l’auto, ma dato che il conducente non si è fermato all’alt, dando ragione ai primi sospetti, hanno iniziato ad inseguirlo. Mentre l’auto della polizia stava per raggiungere la Fiesta, all’altezza del Km 608+730 del comune di Anagni, è stata violentemente tamponata da un’altra autovettura Mercedes, complice della prima. L’urto ha provocato il ribaltamento dell’autovettura di servizio con a bordo gli operatori della Polstrada e di un altro tir carico di frutta che veniva a suo volta tamponato.
Tempestivamente le altre pattuglie della Sottosezione autostradale di Roma Sud, intervenute e coordinate dalla sala operativa, si sono posizionate più a nord per bloccare i malviventi in fuga, riuscendo  a rallentare il traffico fino a fermarlo.
Ciò ha consentito di intercettare la Fiesta, che è rimasta ferma in autostrada ed abbandonata dall’autista che si è dato alla fuga.
La ricerca del fuggitivo, così come della Mercedes, è ancora in corso grazie anche all’acquisizione delle immagini della società Autostrade.
All’interno della Fiesta è stato rinvenuto, opportunamente occultato, un ingente quantitativo di droga di tipo hashish per circa 250 chili, per un valore economico di circa due milioni di euro.
I poliziotti della Stradale sono stati soccorsi e portati in ospedale con una prognosi di 10 giorni: un agente è ancora in osservazione per accertamenti.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni