Atuttapagina.it

Stellone: “Orgoglioso dei miei ragazzi e del rapporto con i tifosi. La salvezza? Mai dire mai”

«Sono orgoglioso di questi giocatori perché hanno dato l’anima, perché siamo ancora in lotta per la salvezza a due giornate dalla fine della stagione e perché tanti di loro arrivano dalla Lega Pro. C’è amarezza per quello che si è successo durante il campionato, e mi riferisco in particolare ai torti arbitrali, ma ringrazio tutti i miei calciatori, vecchi e nuovi, perché hanno dato il massimo. Sono orgoglioso di questi ragazzi e sono orgoglioso del rapporto instaurato con i tifosi. Sapevamo che sarebbe stata un’annata difficile, ma durante il campionato abbiamo anche vissuto tanti momenti felici. E di questo ringrazio il pubblico. Buona parte del merito delle due promozioni è stato della nostra gente, così come eccezionali sono stati i tifosi in questa stagione nel non metterci pressione». Alla vigilia dell’ultima partita stagionale al Matusa Roberto Stellone ringrazia squadra e tifoseria per questa fantastica avventura in Serie A.
Quell’aggettivo, “orgoglioso”, l’allenatore del Frosinone lo ripete più volte, proprio a voler rimarcare la fierezza nell’aver accompagnato il Leone in questa esperienza. Che, però, non si è ancora conclusa. «Abbiamo preparato la sfida con il Sassuolo con l’obiettivo di vincerla. Certo, dovranno incastrarsi tanti fattori, ma mai dire mai per quanto riguarda la nostra salvezza: nel calcio può accadere l’impensabile. Non vogliamo avere nessun rimpianto», ha affermato con convinzione Stellone. (Ga.Ma.)

Foto di Martina Terrinoni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni