Atuttapagina.it

Una società al top in Serie B, sarà un calciomercato meno complicato per il Frosinone

La scorsa estate e, in misura maggiore, durante l’ultimo inverno il Frosinone ha incontrato non poche difficoltà sul calciomercato. E’ stata dura per il direttore sportivo Giannitti operare in entrata, perché è stato complicato convincere i calciatori ad accettare il progetto Frosinone. Una piccola società, al debutto in Serie A, con delle probabilità molto alte di retrocedere: più di qualcuno non se l’è sentita di accettare l’offerta di un club che pure, a differenza di molti altri, paga gli stipendi ai propri tesserati regolarmente. Il Leone, non si sta svelando nulla di clamoroso, godeva di un fascino ridotto rispetto a quasi tutte le altre società di Serie A. Si pensi al caso Trotta: dopo un lungo corteggiamento il giocatore dell’Avellino rifiutò l’offerta del Frosinone e decise di andare al Sassuolo. Dove, per la cronaca, non è che gli sia andata proprio bene.
Nella prossima stagione non sarà più così per il Leone. In Serie B il Frosinone è un “top club”, con tante carte da poter mettere sul tavolo per convincere i futuri giallazzurri ad accettare di venire a giocare in Ciociaria: l’arrivo dalla Serie A, una storia decisamente positiva nel torneo cadetto, un allenatore esperto e una squadra attrezzata per ben figurare. Saranno in tanti a voler venire a Frosinone questa volta, c’è da giurarci. Il Leone ha conquistato una credibilità che in Serie B ben poche altre società possono vantare. E a beneficiarne sarà anche il calciomercato. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni