Atuttapagina.it

Il Campanile di Frosinone sullo sfondo di un libro, presentato il nuovo logo della Consulta degli studenti

La Consulta provinciale degli Studenti di Frosinone da quasi un mese ha un proprio segno identificativo e, più precisamente, da quando la Commissione Arte e Cultura dell’organismo provinciale si è riunita per scegliere i tre migliori lavori del concorso “Il logo della Consulta”, ideato ed indetto agli inizi di marzo di quest’anno.
A partecipare sono stati ben 42 studenti di oltre un terzo delle scuole secondarie di II grado del territorio, che con ventidue lavori hanno creato un logo capace di identificare la Consulta in modo inequivocabile, da utilizzare come simbolo per tutte le future iniziative.
«Un’idea perseguita anche dai ragazzi che hanno preceduto l’attuale compagine – precisa il vicario dell’U.S.R. Ambito Territoriale di Frosinone Pierino Malandrucco -, ma che solo ora si è concretizzata e che questo Ufficio saluta con estrema soddisfazione». La stessa soddisfazione espressa da Tommaso Tagliaferri, referente territoriale della Consulta, e dalla docente comandata Patrizia Campagna, entrambi convinti che «ogni azione ideata, programmata e realizzata dagli studenti per gli studenti è un buon pretesto per riflettere, maturare e far crescere le giovani generazioni».
L’elaborato che ha raggiunto il maggior numero di consensi è stato quello di Aldo Migliaccio, studente dell’I.T.C.G. “Medaglia d’Oro Città di Cassino”, dal titolo “L’importanza del diritto allo studio”, seguito dall’elaborazione “Consulta unita” della studentessa Paola Quattrini dell’I.I.S. “A.G. Bragaglia” di Frosinone. Al terzo posto si è classificato il lavoro degli studenti Irene Koci e Andrea Quattrociocchi dell’I.I.S. “Tulliano” di Arpino, dal titolo “Il volto della partecipazione”.
La forza creativa di tutti gli elaborati ha spinto i dodici studenti della Commissione “Arte e Cultura” – Andrea Alviani, Matteo Cataldi, Carla De Gennaro, Chiara Di Pofi, Sara Fiori, Massimiliano Iula, Gianluca Evangelisti, Camilla Panacci, Jacopo Piroli, Irene Rosato, Leonardo Trento ed Elia Tucci – ad esaminare scrupolosamente gli  elaborati tenendo conto soprattutto dei criteri previsti nel bando: originalità del logo, creatività dell’immagine, realizzabilità e riproducibilità del disegno.
Un ringraziamento sentito a «studenti, docenti, dirigenti scolastici e personale dell’Ufficio VII per il loro impegno, ma soprattutto per avere permesso alla Consulta di potersi esprimere liberamente» è quello espresso dalla presidente della Consulta provinciale degli Studenti di Frosinone, la studentessa dell’I.I.S. “Norberto Turriziani” di Frosinone, Chiara Crescenzi, che si dichiara «estremamente contenta ed orgogliosa della possibilità che la Consulta degli Studenti avrà di utilizzare, d’ora in poi, per tutte le attività, un proprio logo identificativo», accingendosi a «lasciare il ruolo di presidente salutando tutti calorosamente, certa di lasciare la Consulta in buone… anzi, ottime mani».
L’appuntamento per la consegna dei premi ai vincitori e degli attestati a tutti i partecipanti è fissato per il prossimo lunedì 6 giugno nei locali dell’USR Lazio – Ambito Territoriale di Frosinone nei pressi del Casaleno, in occasione dell’ultima Assemblea Plenaria della Consulta per quest’anno scolastico.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni