Atuttapagina.it

“La partita più bella? Quella con il mio papà”. Le emozioni della Serie A raccontate dai tifosi del Leone

E’ stata una stagione da ricordare, a prescindere da come sia andata a finire. La prima volta in Serie A del Frosinone non verrà dimenticata in fretta dai tifosi del Leone. Le emozioni sono state incredibili e tutte da vivere. Dalla gioia di vedere i colori giallazzurri in Serie A alla commozione vissuta quando la matematica ha condannato il Frosinone, dalla frustrazione per gli errori arbitrali all’orgoglio nell’aver affrontato la stagione sempre a testa alta. Ricordi da raccontare, insomma. Per questo motivo abbiamo chiesto ai tifosi del Leone, attraverso la pagina di Facebook di Atuttapagina.it (www.facebook.com/atuttapagina), di indicare la partita che non dimenticheranno mai.

«Roma-Frosinone – è la risposta data da Andrea -. Per la prima volta in trasferta con papà».
Sebastiano, invece, ricorda il primo storico successo giallazzurro: «Frosinone-Empoli, prima gara vinta in A».
C’è anche chi, come Gabriele, pur tifando un’altra squadra rende onore al Leone: «Io, da juventino, potrò con molto orgoglio raccontare ai nipoti di quando l’ultras bianconero Leo Blanchard ha gelato lo Stadium della Juve più forte della storia recente».
Marcello nell’indicare la partita che più ricorda fa una simpatica “tirata d’orecchie” a Stellone: «Udinese-Frosinone 1-0 gol di Lodi! Non la dimenticherò perché mi è rimasta n’ganna per il modo con la quale l’abbiamo persa!! Non ho mai mandato così tanti colpi a qualcuno, come quel giorno a Stellone!! Per fortuna c’erano più di 200 AustroGucher a tirarci su il morale.. A ripensarci gli mando n’altro colpo!!».
«Sarebbe troppo facile dire la partita dello Juventus Stadium – racconta Davide -. Personalmente la partita che più mi è rimasta impressa è quella dell’Olimpico con la Lazio, perché abbiamo invaso prima Termini e poi l’Olimpico dove abbiamo dato una prova di quanto magnifico sia il nostro tifo! E poi perché anche se quella partita l’abbiamo persa siamo andati molto vicini a fare il colpo grosso, è stata quella partita che mi ha fatto capire che davvero in Serie A potevamo starci e giocarcela fino all’ultimo».
Nino ricorda la partita giocata dal Leone nella Scala del calcio: «Beh, ritrovarmi in curva a San Siro con il Frosinone che a un certo punto vinceva per 3 a 1 contro il Milan è stato davvero un bel momento».
La “partita del cuore” di Roberto, invece, è legata a una piacevole trasferta in compagnia degli amici: «Direi Udinese – Frosinone: viaggio lungo e molto divertente in auto con gli amici di sempre (Alessandro, Fabrizio e Federico), interesse e curiosità per uno stadio (nuovo) dove il Frosinone non aveva mai giocato, quel retrogusto amaro per la sconfitta maturata con il gol di Lodi, gli austriaci al seguito con le scarpe del Frosinone e per finire, l’intervista radiofonica al mito, Franco Causio. Emozioni forti e ricordi ancora vivi per una serie A che difficilmente dimenticherò. Ultima, ma non per importanza, la cena con il mitico Paolo in una tipica trattoria friulana, cucina saporita e soprattutto molto leggera!».
Gara dalle mille emozioni per Sara quella contro il Verona: «Hellas Verona-Frosinone: ero al Bentegodi, al goal di Frara sono esplosa in un pianto di gioia irrefrenabile. Ci abbracciammo tutti. Pensai che quello era chiaramente un segno del destino e che la salvezza sarebbe stata alla ns portata. (Poi sappiamo tutti come è finito il campionato!) La partita fu davvero tosta, giocata sulla lama di rasoio! guai chi azzarda a mettere in dubbio la lealtà e l’impegno dei nostri!».
Ancora il match dello Juventus Stadium nel ricordo di Ivan: «Il goal di Blanchard a Torino… Da simpatizzante juventino.. Ho goduto come un pazzo».
Davide, invece, punta sull’orgoglio provato nel giorno della retrocessione del Leone: «Frosinone-Sassuolo… una giornata molto triste ma fiero e orgoglioso di aver fatto vedere a tutto il mondo cos’è il Frosinone e la sua tifoseria!!!».
Anche Federico ricorda la sfida sul campo della Lazio per l’esodo massiccio di sostenitori del Frosinone: «Lazio-Frosinone… un’onda gialloblu invade Termini, non ho mai sentito la nostra voce tuonare con tanta potenza…».
Sergio torna con la mente alla prima giornata di campionato e “vota” la gara contro i granata: «Frosinone – Torino….. il primo respiro nel sogno diventato realtà».
E’ lo stesso pensiero avuto da Diego, appassionato della storia del Frosinone: «Frosinone – Torino e pensavo ai tempi della polvere e del fango e adesso l’Olimpo del calcio! Ancora GrAzie ragazzi e Frosinone – Sassuolo forse rimarrà nella Storia del calcio Italiano!».
Simone, invece, dà tre preferenze: «Hellas-Frosinone per le emozioni del gol allo scadere. Frosinone-Inter per le imprecazioni e la sfiga. Frosinone-Roma perché….. meglio non commentare».
Infine Giuseppe, che ricorda una partita in particolare per il gioco espresso dal Frosinone: «A me non dispiacque la partita del Matusa con l’INTER risultato a parte…..».

Foto di Martina Terrinoni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni