Atuttapagina.it

Discarica di Roccasecca, Frusone (M5S): “No ad ampliamento, il neo sindaco dia seguito alle promesse”

«Abbiamo un territorio al collasso ambientale e, invece di risanarlo e di ripensare seriamente a una corretta e virtuosa gestione dei rifiuti, si cerca di ampliare le discariche, in modo tale da conferire al loro interno tonnellate e tonnellate di rifiuti di ogni tipo. Questo schifo deve essere fermato. Mi dispiace dover sottolineare anche in questa occasione la totale assenza del mio conterraneo, l’assessore ai Rifiuti Mauro Buschini, che non sembra proprio interessarsi della problematica, nonostante una cittadinanza in rivolta». Esordisce così il Deputato 5 Stelle Luca Frusone, che continua: «Mi associo, dunque, alla richiesta della cittadinanza, degli attivisti del mu di Roccasecca, che da sempre seguono la vicenda grazie in particolare all’impegno di Danilo Chiappini, e del nostro consigliere regionale Porrello, rivolta al neo eletto sindaco Giuseppe Sacco, ossia quella di mantenere la promessa fatta in campagna elettorale e di emettere l’ordinanza di chiusura della discarica. Come già detto dal mio collega in Regione, siamo in un momento cruciale, in cui è in corso la rivisitazione del Piano dei Rifiuti Regionale e un’ordinanza del genere da parte di un sindaco peserebbe notevolmente su tutto il procedimento. E la giunta regionale, compreso quindi l’assessore Buschini, sarebbe costretta a prenderne atto. Un’ordinanza di chiusura rappresenterebbe un “no” fermo di tutta la cittadinanza di Roccasecca».
«L’impianto in progetto sarebbe costituito da 5 lotti e avrebbe una capacità complessiva di 760.614 tonnellate di rifiuti – continua Frusone -. Il territorio è già fortemente compromesso e non è più tollerabile questo abuso che si continua a perpetrare. I dati del Dipartimento epidemiologia del servizio sanitario della Regione Lazio parlano chiaro, c’è un aumento esponenziale dei tumori sulla popolazione della provincia di Frosinone, in certe zone studi hanno riscontrato addirittura il “281% in più rispetto alla media nazionale di tumori all’encefalo e il 174% di tumori maligni del sistema linfatico per i maschi da 0 a 14 anni”. È ora di dire basta, i politici devono smetterla di far finta di nulla e girarsi dall’altra parte o in casi peggiori di stare proprio dalla parte sbagliata, facendo gli interessi di società in odor di camorra».
«Il neo eletto sindaco di Roccasecca deve assumersi le proprie responsabilità, la campagna elettorale è finita, ora è arrivato il momento di farsi sentire in Regione», conclude Luca Frusone.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni