Atuttapagina.it

Frosinone, se Marino riuscirà a trovare la giusta collocazione a Dionisi ci sarà da divertirsi

Tutto o gran parte passa dai piedi, dalle giocate e dalle invenzioni di Dionisi. Come due stagioni fa in Serie B o anche come nell’ultimo campionato di Serie A, quando il Frosinone patì moltissimo l’assenza di Federico nel decisivo mese di aprile. L’attaccante reatino è ancora il calciatore di maggior talento del Leone e le fortune della squadra, ci si può scommettere, passeranno ancora da lui.
Marino in questi giorni di ritiro a San Donato sta studiando il giocatore, cercando di cucire addosso a Dionisi il miglior vestito, ovvero la più idonea collocazione in campo. Che sia il 4-3-3 o il 4-2-3-1, Dionisi parte sempre largo a sinistra. L’anno scorso, a dire il vero, Federico non diede il meglio di sé in quella posizione: la punta si esalta quando gioca molto vicino ad un centravanti – e Ciofani in questo senso è il compagno ideale – e quando si avvicina alla porta. In questo modo può sfruttare al massimo sia le doti di assistman che quelle di straordinario finalizzatore. Viceversa, sulla fascia risulta sacrificato.
Ma Marino, lo dicevamo, sta valutando ogni situazione. L’allenatore ha l’intelligenza e l’esperienza giuste per riuscire ad esaltare le qualità del suo fuoriclasse. E quando avrà trovato la posizione ideale in campo per Dionisi, allora il Frosinone potrà davvero divertirsi. (Gabriele Margani)

Foto di Federico Casinelli

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni