Atuttapagina.it

Tifosi e appassionati di social network, incontro tra i 22 ragazzi che raccontano la propria squadra sulla pagina Facebook della Lega B

Un incontro per celebrare un progetto vincente. Un incontro per confrontarsi e mettere in comune esperienze diverse e fare il punto su un’iniziativa che ormai va avanti da più di un anno e mezzo e che sta portando ottimi risultati per la Lega B e per l’universo dei tifosi. È di fatto questo il sunto di quanto accaduto mercoledì scorso presso la sede della Lega Serie B, in via Rosellini a Milano, quando gli Smos delle squadre della B hanno avuto modo di vivere da vicino il mondo della Serie cadetta.
Il progetto degli SMOS (Social Media Official Supporter) è nato poco più di un anno e mezzo fa e permette ad alcuni tifosi, scelti dopo alcune selezioni portate avanti dalla Lega B, di scrivere sulla pagina Facebook ufficiale della Lega B raccontando le storie della loro realtà e sottolineando i valori che la cadetteria porta avanti con costanza: dal fair play al rispetto, passando per la lealtà e la passione.
Tra i tanti fattori di crescita, anche la presenza di queste nuove figure ha portato ad un incremento del 57% dell’engagement dei fan sulla pagina Facebook della Lega e, più in generale, un miglioramento dell’interazione sui profili social.
I racconti di questi “inviati speciali” riguardano i viaggi in trasferta, la promozione del territorio, le curiosità sui calciatori, le storie di solidarietà, i commenti sulle partite e le notizie sulla squadra e sull’identità del club. Proprio per rendere maggiormente concreti questi ultimi aspetti, nell’incontro di mercoledì gli Smos hanno avuto modo di relazionarsi direttamente con gli addetti stampa delle squadre iscritte al campionato di B in modo da avere una maggiore conoscenza dei canali ufficiali e la possibilità di conoscere le modalità operative per poter lavorare in maniera completa e, compatibilmente con le varie esigenze, complementare.
Nella foto gli Smos insieme al presidente Abodi ed al responsabile Area Digital e relazione con i tifosi, Federico Smanio, organizzatore e moderatore dell’incontro.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni