Atuttapagina.it

Un calcio al pregiudizio, nella casa circondariale di Frosinone un triangolare per abbattere le barriere

Domani 3 luglio a partire dalle 10, presso il campo  interno della Casa Circondariale di Frosinone in via Cerreto, si svolgerà un triangolare di calcio che rientra nell’evento sportivo denominato “Un calcio al pregiudizio”, organizzato dall’Istituto Penitenziario di Frosinone e dall’Associazione Gruppo Idee in collaborazione con l’Associazione Idee in Movimento, l’Associazione Gianluca Serra e con la partecipazione della Eventi Roma di Fabrizio Pacifici e della Eventi Sportivi e Culturali Frosinone che ha messo a disposizione i suoi arbitri.
Madrina dell’iniziativa sarà l’attrice protagonista della prossima serie tv Squadra Antimafia: Ester Vinci. Tra gli ospiti il dottor Alicicco, ex medico sportivo dell’A.S. Roma, gli attori Alessandro Serra, Gabriele Marconi, Mario Ermito e il cantante Roberto Zeri.
Il progetto “Un calcio al pregiudizio” nasce dalla consapevolezza che lo sport, con le sue regole, possa essere una scuola di vita che riavvicini tutti al valore e al rispetto delle norme; si scenderà in campo per abbattere le barriere del pregiudizio e favorire il superamento della reciproca diffidenza tra società esterna e ambiente carcerario, in ottica di una costruttiva risocializzazione del detenuto.
Il triangolare rientra in un percorso sociale e di solidarietà che ha visto il progetto “Un calcio al pregiudizio” approdare in diverse città italiane: da Roma a Napoli, da Verona a Brescia, da Padova a Como. A scendere in campo saranno la squadra di casa del Penitenziario, I Leoni di Frosinone, allenata dal mister Antonio Colasanti, la Nazionale di calcio di Rebibbia, creata dall’Associazione Gruppo Idee e composta da detenuti, agenti di polizia penitenziaria e volontari, allenata dal sostituto commissario di Rebibbia NC Luigi Giannelli, nata con lo scopo di dimostrare come il confronto e il rispetto siano valori indiscutibili a prescindere dalla condizione in cui si vive e che da anni è protagonista di iniziative  di solidarietà e beneficenza in tutta Italia, e infine la Love Cup, formazione nata dalla fusione del Sap Lazio – Sindacato Autonomo di Polizia Segreteria regionale del Lazio e P.N.W. – Play Night World, quindi mondo della notte e mondo della sicurezza, che da anni scende in campo per far conoscere al più vasto numero possibile di utenti il progetto del “Sano divertimento”, protagonista inoltre nel mondo della solidarietà con il progetto del Derby del Cuore allo stadio Olimpico e sui campi di tutta Italia e nel mondo notturno delle discoteche dove svolge un grande lavoro per insegnare ai ragazzi a divertirsi senza alcol e senza droghe, facendoli rendere conto dei pericoli e di come allontanarli. La squadra sarà seguita da Francesco Paolo Russo, segretario regionale Sap Lazio, Alex Bucci, presidente Play Night World, e Marcello Cuicchi, consigliere regionale Sap.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni