Atuttapagina.it

Allerta terrorismo, sui treni della provincia controlli più ferrei della Polfer

La Polizia Ferroviaria, in attuazione delle direttive ministeriali e provinciali di allerta, ha intensificato al massimo i servizi di prevenzione e vigilanza nelle stazioni e sui treni a livello interregionale, potenziando i dispositivi di sicurezza per la tutela sia dei viaggiatori, che aumenteranno notevolmente in occasione delle vacanze estive, sia del personale ferroviario.
Tali servizi, assicurati da personale del Compartimento Polizia Ferroviaria e da tutti gli Uffici Polfer su territorio, interessano le principali stazioni e tratte ferroviarie del Lazio.
Prevedono, oltre alla vigilanza negli scali passeggeri, merci e di servizio, il pattugliamento nei luoghi di maggiore aggregazione ed il rafforzamento delle scorte a bordo di treni passeggeri, compresi i treni alta velocità, che saranno interessati dallo spostamento di numerosi pellegrini in occasione del Giubileo straordinario.
A detti imbarchi sono previsti servizi di filtro e controllo a cura di FS -Protezione Aziendale, oltre che mirati controlli di polizia con uso del metal detector portatile, a campione.
Nel territorio della provincia di Frosinone, negli ultimi due mesi, il Posto Polfer di Cassino ha denunciato 2 persone per tentata rapina, una per porto abusivo e l’altra per inottemperanza F.V.O., scortato 411 treni, effettuato 200 pattugliamenti linea ferroviaria, identificato 1.750 persone, rintracciato ed affidato 12 minori e una ragazza allontanatasi da casa con intenti suicidi.
Il Posto Polfer di Frosinone ha tratto in arresto due persone, ne ha denunciate 4, ha scortato 554 treni, ha effettuato 410 pattugliamenti su linea ferroviaria, ha identificato 1.433 persone, ha svolto 576 servizi di pattugliamento ed ha rintracciato ed affidato 11 minori.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni