Atuttapagina.it

Le aziende della provincia di Frosinone incontrano l’ambasciatore russo: “Occasione per il territorio”

«Creare un ponte che unisca l’Italia alla Russia per incentivare le relazioni industriali e creare nuove possibilità di sviluppo. È questo uno degli obiettivi delle relazioni avviate tra la nostra Confederazione e l’Ambasciata Russa in Italia». Lo scrive in una nota Guido D’Amico, presidente di ConfimpreseItalia.
«Nelle scorse settimane insieme a una delegazione di ConfimpreseItalia e ai rappresentanti delle associazioni Italia-Russia Giancarlo Pacitto, per la provincia di Frosinone, e Antonio D’Ettorre, per la provincia di Latina, siamo stati invitati nella residenza privata dell’ambasciatore russo Sergey Razov in occasione della Festa della Costituzione della Federazione Russa – prosegue D’Amico -. Un incontro particolarmente importante che ci ha permesso di gettare le basi per la creazione di relazioni internazionali che consentano di fornire nuove e fondamentali strade di sviluppo per le micro, piccole e medie aziende del territorio della provincia di Frosinone. Occorre puntare molto sull’export perché l’Italia, e in questo la Ciociaria è ai primi posti, può contare su materie prime di altissimo livello che ci vengono invidiate da tutto il mondo. Materiali che all’estero vengono particolarmente richiesti per le tante lavorazioni. Non meno importante sono le filiere culturali, terminali ed enogastronomiche di questa provincia che è ricca di prodotti di grandissima eccellenza».
«Siamo convinti che attraverso queste relazioni internazionali si possano favorire lo sviluppo e la ripresa di molte aziende del nostro territorio. E l’Ambasciata Russa ha mostrato un fortissimo interesse nei confronti delle tante risorse della provincia di Frosinone», conclude il presidente di ConfimpreseItalia.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni