Atuttapagina.it

Terremoto, la Protezione civile di Pontecorvo ha portato il suo aiuto nelle zone colpite dal sisma

Ieri mattina la Protezione Civile di Pontecorvo, guidata dall’assessore Nadia Belli, assieme ad alcuni volontari (Silvano Maggiacomo, Lucio Franco, Raffaele Di Mambro e Stefano Carbone) e due cittadini (Paolo Caramadre e Giancarlo Paliotta), è partita per Amatrice. L’ok alla consegna dei beni di prima necessità raccolti a Pontecorvo nella biblioteca comunale è arrivata direttamente dal sindaco di Amatrice.
«Assieme ad alcuni volontari e a due cittadini, che hanno avuto la gentilezza di condurre un mezzo furgonato messo a disposizione da Roberta Tomassi, presidente dalla Spv Soluzioni Plastiche con sede a Castrocielo, ci siamo recati nel comune di Amatrice – ha affermato l’assessore Belli -. I medicinali sono stati consegnati ad Amatrice; gli altri beni, invece, sono stati portati al campo base dei vigili del fuoco a Città Reale. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i volontari della Protezione Civile e dell’Aipe che hanno lavorato alacremente in questi giorni per raccogliere le donazioni della cittadinanza che con grande generosità ha risposto all’appello di solidarietà per sostenere le famiglie terremotate del Reatino. Davanti a una tragedia simile ci si rende conto di quanto orgoglio e senso di solidarietà abbiano i cittadini italiani. Nelle zone terremotate ci siamo trovati di fronte una macchina dei soccorsi perfetta. Orgogliosa di essere italiana».
«Pontecorvo ha dimostrato un grande senso di solidarietà. Grazie ai cittadini, ai volontari e a tutta la macchina amministrativa, che in questi giorni hanno mostrato il loro senso di altruismo», ha aggiunto il sindaco Anselmo Rotondo.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni