Atuttapagina.it

Beach volley e solidarietà per le popolazioni colpite dal sisma, un successo il torneo dell’Avis di Ceccano

Si è conclusa la prima edizione del torneo delle contrade “Beach Fun della Solidarietà”, organizzato dall’Avis comunale di Ceccano. Il torneo, il cui ricavato sarà devoluto completamente alle popolazioni colpite dal sisma del centro Italia, si è svolto sul campo di beach “Fabrateria Vetus”. Quattordici le squadre che si sono sfidate: Di Vittorio, Starnelle, Vigne Vecchie, Marano, Colle Leo Basso, Casamarciano (con due squadre), La Valle, San Luigi, Borgata, Madonna della Pace, Celleta for Unicef e Due Cone, tutte rappresentative delle contrade ceccanesi. Come ultima squadra c’era l’IndieGesta, associazione culturale fabraterna da sempre pronta a collaborare con le iniziative organizzate dall’Avis di Ceccano.
Le compagini, divise in due gironi, hanno dato vita a 46 partite emozionanti, caratterizzate da passione, lealtà sportiva ed amicizia. Dopo la fase iniziale, gli accoppiamenti per le semifinali sono stati Starnelle – San Luigi e Di Vittorio – Borgata. La contrada Starnelle, vincendo la “finalina” contro Borgata, si è aggiudicata il gradino più basso del podio. San Luigi e Di Vittorio, vincendo le rispettive semifinali, sono state le contendenti al primo posto e, soprattutto, hanno dato vita ad una finale ricca di tecnica, agonismo e grinta da appassionare il folto pubblico accorso in piazzale Bachelet. A prevalere e a vincere il primo torneo delle contrade è stata la contrada Di Vittorio, realizzando un percorso netto in tutto il torneo fino ad alzare la coppa senza perdere neanche un set.
Gli organizzatori, a fine torneo, hanno voluto ringraziare gli oltre cento atleti partecipanti, in modo particolare premiando con il riconoscimento “Grinta in campo” Anna Maria Malizia, vera trascinatrice della contrada Casamarciano2. Le sue urla di incitamento rimarranno impresse nei cuori e nei timpani di ogni partecipante che ha avuto la “sfortuna” di affrontarla.
La presidentessa dell’Avis Ceccano, Alessandra Massa, ha commentato: «Lo scopo del torneo è stato quello di sensibilizzare la cittadinanza alla donazione del sangue, aggiungendo la donazione del ricavato del torneo alle popolazioni colpite dal sisma. La nostra attività continua senza sosta al ritmo di due donazioni al mese ed il nostro augurio è quello di poter continuare sempre nel migliore dei modi, ricordando che l’emergenza sangue c’è quotidianamente. Volevo ringraziare tutti i partecipanti al torneo per lo spirito con il quale hanno affrontato questa avventura. Infine, un ringraziamento particolare va a Masi Crai per il suo contributo, con il quale abbiamo offerto gratuitamente a tutte le partite bevande per gli atleti. Vi aspettiamo tutti per la seconda edizione il prossimo anno, anzi vi aspettiamo tutti alla prossima donazione». A fine premiazione da sottolineare un lungo applauso a Danilo Piroli per la dedizione e la meticolosità nell’organizzare un torneo così articolato.
L’Avis comunale di Ceccano rivolge, infine, un appello alla cittadinanza fabraterna, ricordando che la donazione periodica, oltre ad avere una funzione di monitoraggio della salute, può salvare la vita. Donare sangue: una scelta per gli altri, una scelta per sé stessi.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni