Atuttapagina.it

Colori, odori ed emozioni del derby. I tifosi del Leone raccontano i propri ricordi della sfida Frosinone-Latina

Il derby Frosinone – Latina, una storia fatta di ricordi ed emozioni vissute dai tifosi. Attraverso la nostra pagina Facebook (www.facebook.com/atuttapagina) abbiamo chiesto ai sostenitori giallazzurri di raccontarci il loro “derby del cuore”, la sfida tra il Leone e i nerazzurri che maggiormente hanno impresso nella mente. Ecco il loro amarcord:

«25/04/2004.. Dopo aver vinto 0-1 a Latina, con la squadra sotto la curva a festeggiare, lo speaker ebbe la brillante idea di dire “Nocerina – Brindisi 2-0” facendoci sapere che in quel momento avevamo preso il primo posto in classifica. Tripudio generale». (Davide)

«Frosinone-Latina 1987. Avevo 12 anni e papà non voleva portarmi allo stadio per paura di rimanere coinvolti in qualche scontro. Poi però si piazzò sul balcone e annusò l’aria talmente elettrizzante anche ai Cavoni (freschi di costruzione) che mi guardò e disse: “Andiamo!”. Non avevamo il biglietto ma ai quei tempi le restrizioni e i controlli erano inesistenti. Papà mostrò il suo tesserino e tenendomi una mano sulla testa disse “Lui è con me” al tipo che era all’ingresso. Ricordo chiaramente di aver avuto l’impressione di entrare in un girone infernale: urla, fumogeni, caldo, voglia di vincere e un denso fumo nero dalla parte della curva Sud. La Nord invece era un gigante che ruggiva all’unisono. Noi eravamo appiccicati alla recinzione che separava i Distinti dal campo. Io tenevo le mani talmente strette a quella rete metallica che se avessero tentato di portarmi via tirandomi per i piedi sarebbe venuta con me anche lei. Ogni tanto vedevo qualche calciatore sfilarmi davanti. Anche il pallone sembrava in preda a qualche demone sportivo, dato che viaggiava veloce e sembrava impazzito. Poi i gol. Tre. La promozione matematica. E la gioia. E mamma felice di rivederci a casa sani e salvi,col sorriso sulla bocca e una sciarpetta acrilica gialloazzurra al collo». (Andrea)

«Ce ne sono tanti piacevoli da ricordare sia per atmosfera che per l’attesa che spesso per il risultato finale. Ricordo con molto piacere il pareggio di Testa da loro ad una manciata di minuti dalla fine. Stadio esaurito ammutolito….e noi a festeggiare come matti. Stagione 2002-2003 mi pare, o quella prima. Tra i più brutti in campo come gioco sicuramente il derby di recupero dell’ Aprile 2015. Partita tesa, brutta e clima snervato ed ammosciato dal tira e molla sulla data in cui si sarebbe giocato…ma era fondamentale vincerlo e lo abbiamo vinto». (Domenico)

«Confesso che di derby ne ho visti solo due (gli ultimi) e che il primo dei due è stato il famoso 1-4. Volontariamente visto da infiltrato in tribuna centrale…..è stata una goduria immensa essere lì, in mezzo a loro a gustarmi tutti i loro commenti, che andavano dalla spavalderia iniziale allo scoramento totale….». (Giulio)

«L’1-4 di due anni fa, poi il macello al matusa al ritorno della squadra, troppo bello una domenica pazzesca!». (Fabrizio)

«1987. Frosinone-Latina in curva sud. Palanche di legno. Pontini divisi da noi solo da quella rete da pollaio che li relegava nella parte sinistra della curva (lato tribuna). L’atmosfera era infuocata,iniziarono a piovere sassi ad un certo punto, per fortuna mi portarono via coprendomi la testa con una mano. Avevo 9 anni». (Massimiliano)

«i più belli sono stati a Latina, quello del deltaplano è stato unico, quello con la nostra coreografia con il soldato anche…ma la vittoria di 2 anni fa che emozione!!!». (Giorgio)

«1 o gol di giugia su rigore 0 1 gol di De feo». (Marco)

«Quello in serie A…..ah no». (Davide)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni