Atuttapagina.it

Frosinone non ha mai presentato lo studio (obbligatorio) su un eventuale piano post sisma

Il Comune di Frosinone non ha mai presentato uno studio validato sulla “Microzonazione sismica di livello 1”. Il livello 1 di Microzonazione sismica ha per obiettivo l’individuazione delle Microzone Omogenee in Prospettiva Sismica (MOPS), rappresentandole su un’apposita cartografia di dettaglio del territorio comunale. Nel 2008, a cura del Dipartimento della Protezione Civile, è stato pubblicato il volume “Indirizzi e criteri per la Microzonazione Sismica”, che costituisce il testo di riferimento per l’attuazione delle norme sull’argomento.
In parole più semplici, si tratta del documento che ha l’obiettivo di razionalizzare la conoscenza sulle alterazioni che lo scuotimento sismico può subire in superficie, dando informazioni utili per il governo del territorio, per la progettazione, per la pianificazione, per l’emergenza e per la ricostruzione post sisma.
Lo studio sulla “Microzonazione sismica di livello 1”, finanziato dalla Regione Lazio, è obbligatorio. E Frosinone non lo ha ancora presentato. Come si può vedere consultando il sito della Regione Lazio, cliccando al link www.regione.lazio.it/prl_ambiente/?pg=7&vw=uas, manca il piano che il Comune di Frosinone avrebbe dovuto già presentare. Il capoluogo ciociaro è classificato con un indice di sismicità pari a 2B (sismicità media). (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni