Atuttapagina.it

Marino: “Il derby non è una gara normale. Allenamenti a porte aperte? Se ci fossero le condizioni accadrebbe sempre”

Pasquale Marino sfoglia la margherita e fa i conti con gli acciacchi di qualcuno dei suoi giocatori. Il Frosinone arriva al derby con più di un interrogativo per quanto riguarda la condizione fisica della squadra. L’allenatore fa il punto della situazione: «Brighenti e Russo sono indisponibili. Mazzotta è da verificare, ma probabilmente ci sarà. Per Cocco non ci sono problemi. Frara non si sta allenando col gruppo. E pure Sammarco è da valutare».
Marino, però, non si fascia la testa e si concentra sul Latina. Spiegando che non cambierà modulo tattico: «A prescindere da ciò che faranno gli avversari, noi dobbiamo avere una ben precisa fisionomia». L’allenatore giallazzurro sa che si tratterà di una partita speciale: «Il derby non è una gara normale, avremo delle motivazioni in più. Da parte nostra ci teniamo a giocare una grande partita. L’atmosfera che si respira coinvolge anche noi. So quanto ci tenga la città di Frosinone e di conseguenza sarà importante anche per noi».
Infine una battuta sull’allenamento a porte aperte del pomeriggio e sulla possibilità che ciò si ripeta in futuro: «Per quanto mi riguarda, se ci fossero le condizioni gli allenamenti li farei svolgere sempre a porte aperte. Nella mia carriera da allenatore ho sempre aperto gli allenamenti ai tifosi nei primi tre giorni della settimana, dal lunedì al mercoledì. Temo, però, che il nostro centro sportivo non lo consenta». (Ga.Ma.)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni