Atuttapagina.it

Sostegno ai cittadini a basso reddito, al via le domande presso il Comune di Frosinone

A partire dal 2 settembre l’amministrazione comunale di Frosinone ha aperto i termini, per i cittadini interessati, relativi alla presentazione della domanda di accesso al Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA).
Si tratta di una misura di contrasto alla povertà estrema che prevede l’erogazione di un contributo economico di durata annuale, associato ad un progetto personalizzato di attivazione ed inclusione lavorativa e sociale. Può essere considerato una misura “ponte”, che anticipa alcuni elementi essenziali del reddito di inclusione, in attesa che si completi l’iter parlamentare attuativo della legge delega per il contrasto alla povertà.
Possono accedere al contributo i cittadini italiani o comunitari (o un familiare titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente), come pure i cittadini stranieri in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata del beneficio i richiedenti dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti: residenza sul territorio nazionale da almeno due anni; presenza nel nucleo familiare di almeno un minore o un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata; reddito Isee uguale o non superiore ad € 3.000; non aver percepito da parte di nessuno dei componenti del nucleo, nel mese antecedente la richiesta, trattamenti economici di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale a qualunque titolo concessi da Stato o altre Pubbliche amministrazioni, di importo superiore ad € 600 mensili; non aver percepito da parte di nessun componente del nucleo Naspi, Asdi o altri ammortizzatori a sostegno del reddito a seguito di disoccupazione involontaria; non possedere autoveicoli immatricolati per la prima volta nei 12 mesi antecedenti la richiesta, ovvero non possedere autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicoli superiore a 250 cc immatricolati per la prima volta nei tre anni antecedenti.
La richiesta deve essere presentata al Comune di Frosinone mediante la compilazione di un modulo specifico sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nel quale deve essere dichiarato il possesso dei requisiti per l’accesso al beneficio. Al momento della domanda il richiedente deve essere in possesso di una certificazione Isee in corso di validità e di regolarità.
Il contributo economico ha un importo mensile determinato in ragione della composizione del nucleo familiare ed è accreditato bimestralmente su una Carta ricaricabile. Dà, inoltre, diritto ad uno sconto del 5% su acquisti in negozi e farmacie convenzionate e consente di accedere alla tariffa elettrica agevolata.
In particolare, dal 2 settembre le istanze SIA dovranno essere presentate all’Ufficio Protocollo, piazza VI Dicembre; per informazioni i cittadini interessati possono rivolgersi all’Ufficio servizi sociali, guidato dall’assessore Carlo Gagliardi, in via Armando Fabi snc, presso lo sportello per la famiglia, il lunedì, il mercoledì e il venerdì, dalle 10 alle 12 (il lunedì e il mercoledì anche dalle 15:30 alle 16:30). La modulistica è anche reperibile online sui siti web dell’Inps, del Distretto Sociale B (www.distrettosocialefrosinone.it) e del Comune di Frosinone (www.comune.frosinone.it ) ed in forma cartacea presso la suddetta sede dei Servizi Sociali.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni