Atuttapagina.it

Un mercato da 8 in pagella per il Frosinone

La precedente finestra di mercato, quella di gennaio, non aveva regalato grosse emozioni, con il mancato arrivo di un attaccante che aveva fatto storcere il naso ai tifosi. Questa volta, però, sono tutti d’accordo nel promuovere la società per come si è mossa durante l’estate (in basso le operazioni in entrata e quelle in uscita). Nel sondaggio lanciato da Atuttapagina.it i tifosi giallazzurri hanno assegnato voti altissimi ai movimenti del Frosinone, partendo da 7 per arrivare a… 11.
E hanno ragione i sostenitori del Leone: la società merita quasi solo applausi per come si è comportata. Ha saputo tenere i pezzi pregiati del proprio organico: Daniel Ciofani in primis, ma anche Dionisi, Paganini, Gori e Kragl. Per il bomber di Avezzano è stato fissato un costo molto alto, 4 milioni di euro, quasi a voler dire: «Ciofani non è sul mercato, ma se dovesse partire sarà solo per una cifra importante». Poi ha riottenuto il prestito di Bardi, che già contro l’Entella ha fatto vedere di poter essere determinante. E, infine, ha ingaggiato elementi che nella categoria si sono già imposti: Cocco, Mazzotta e, soprattutto, Brighenti e Ariaudo, questi ultimi due a titolo definitivo.
Allora perché 8 in pagella e non un voto addirittura più alto? Perché nel calciomercato del Frosinone pesano due episodi: l’aver chiuso le operazioni con un elemento in esubero, che andrà fuori dalla lista degli over 21 utilizzabili in campionato, e la gestione della “vicenda Blanchard”. Per quest’ultimo un anno fa la società ha accettato di fissare una clausola rescissoria a una cifra inferiore rispetto al reale valore del cartellino del giocatore. Il quale, non appena ha fiutato la possibilità di guadagnare di più altrove, non ha perso tempo e ha fatto in modo di andar via. In questa circostanza il Frosinone è stato ingenuo: un errore che in futuro non dovrà più essere commesso. Ma, tutto sommato, il mercato del Leone merita un voto comunque molto alto. (Gabriele Margani)

Acquisti: Ariaudo (titolo definitivo, Sassuolo), Bardi (prestito, Inter), Bertoncini (fine prestito, Modena), Brighenti (titolo definitivo, Vicenza), Churko (prestito, Shakhtar Donetsk), Cocco (prestito, Pescara), Mazzotta (prestito, Pescara), Pryyma (titolo definitivo, Torino);
Cessioni: Ajeti (fine contratto), Blanchard (titolo definitivo, Carpi), Carlini (fine contratto), Chibsah (fine prestito, Sassuolo), Leali (fine prestito, Juventus), Longo (fine prestito, Inter), Pavlovic (fine prestito, Grasshoppers), Rosi (fine prestito, Genoa), Tonev (fine contratto).

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni