Atuttapagina.it

Fermare le guerre è possibile, il Liceo di Ceccano alla marcia della pace di Assisi

Saranno quasi 100 i ragazzi del Liceo di Ceccano che parteciperanno, domani 9 ottobre, alla Marcia della Pace e della fraternità che si snoderà da Perugia ad Assisi. Proprio lì dove Francesco imparò il valore della fraternità e della pace, i ragazzi si incontreranno con altre migliaia di persone che manifesteranno la volontà di pace dei popoli. A loro si è unito il Presidente Mattarella, che in un messaggio ai partecipanti ha scritto: «Fermare le guerre non è solo possibile ma, anzi, è un dovere della comunità internazionale. Tante vite spezzate, tante famiglie disperate e sconvolte, tanti bambini uccisi, anche in questi giorni, scuotono la nostra coscienza.  I giovani esprimono la loro speranza di vedere cancellate le guerre, le violenze e le limitazioni dei diritti umani in ogni angolo del mondo. La pace è questione che non interpella solo i vertici delle Nazioni o ristrette classi dirigenti. I popoli subiscono le conseguenze delle guerre. È da loro che può venire una nuova stagione di cooperazione, di sviluppo sostenibile, di rispetto reciproco. Ai giovani, anzitutto, tocca far sentire la loro voce. Ognuno di noi deve chiedersi cosa può fare per fermare la morte. Ognuno di noi è chiamato a seminare la pace, a partire dalla propria comunità».
Gli allievi saranno accompagnati dalla preside, la professoressa Senese, e da un folto gruppo di insegnanti.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni