Atuttapagina.it

Gaffe del prefetto Zarrilli: incontra la “contessa” Spezza, ma la Costituzione non riconosce i titoli nobiliari

Un0 “scivolone” forse involontario. Il prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli, rappresentante dello Stato e dipendente del Ministero dell’Interno della Repubblica italiana, ha ricevuto in una visita di cortesia una delegazione di socie dell’Inner Wheel, un’organizzazione femminile che, come recita lo Statuto, ha le finalità di «promuovere la vera amicizia, incoraggiare gli ideali di servizio individuale, favorire la comprensione internazionale». Nella delegazione, come si può leggere anche dal sito della Prefettura di Frosinone (in basso), era presente il presidente della Sezione Frosinone-Fiuggi dell’Inner Wheel, contessa Spezza. In Italia, però, i titoli nobiliari non sono più riconosciuti dal 1948 per effetto dell’articolo 3 e della XIV disposizione finale della Costituzione della Repubblica – di cui il Prefetto è garante sul territorio – e «non costituiscono contenuto di un diritto e, più ampiamente, non conservano alcuna rilevanza». (Gabriele Margani)

prefetto-emilia-zarrilli1

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni