Atuttapagina.it

L’educazione ambientale diventa un gioco, successo del progetto Green Game nelle scuole di Cassino

«Dove si gettano gli scontrini fiscali? E dove le scatole della pizza da asporto?». Sono due domande apparentemente semplici ma alle quali, nella maggior parte dei casi, rispondiamo in maniera errata. “Green Game” è nato proprio per semplificare il concetto di raccolta differenziata, sensibilizzando i più giovani sui benefici di un corretto riciclo dei rifiuti.
“Green Game” è un’iniziativa dei Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Recupero ed il Riciclo degli Imballaggi in: Alluminio (Consorzio Cial), Carta (Consorzio Comieco), Plastica (Consorzio Corepla), Vetro (Consorzio Coreve), Acciaio (Consorzio Ricrea) e Legno (Consorzio Rilegno).
E’ lo strumento di comunicazione ideale per arrivare al cuore dei più giovani: infatti, “Green Game” è rivolto alle scuole secondarie di II grado di tutta la regione ed in particolare alle classi prime e seconde.
Il contest è diviso in due fasi: la prima nella quale si trasferiscono concetti legati alla raccolta differenziata, un interessante momento di scambio di opinioni ed idee tra i giovani ed Alvin Crescini, moderatore e conduttore; la seconda dove si verificano le nozioni apprese, attraverso l’attività di gamification che ingaggia una sana competizione tra studenti.
Entusiasmanti gli appuntamenti di ieri al Liceo Classico e al Liceo Linguistico Carducci di Cassino. Due momenti di grande partecipazione da parte dei ragazzi, che hanno ottenuto ottimi risultati. «Progetto molto interessante che, secondo me, dovrebbe coinvolgere tutte le classi, non solo le prime e le seconde. I ragazzi hanno bisogno di acquisire l’abitudine a fare corretta raccolta differenziata. Da molti anni il Liceo Carducci cerca di sensibilizzare i propri studenti a queste tematiche sociali così importanti», è la testimonianza della docente Fabiana Lancia del Liceo Carducci di Cassino.
Questa mattina sarà il turno del Liceo M.T. Varrone e dell’Istituto di Istruzione Superiore A. Righi di Cassino. Lo staff giovedì si sposterà a Frosinone nelle due sedi del Liceo Severi.
Green Game è patrocinato dal Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Regione Lazio, Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio e da Roma Capitale.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni