Atuttapagina.it

Molestie sessuali a scuola, professore 58enne di Frosinone interdetto dall’insegnamento

Molestie sessuali a scuola: professore interdetto per otto mesi dall’insegnamento dopo il deferimento all’Autorità Giudiziaria.
Questo è l’epilogo delle indagini condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Frosinone, iniziate dopo una segnalazione pervenuta dalla dirigenza della scuola dell’insegnante 58enne.
Gravi sono le accuse, perché il reato contestato è quello di molestie sessuali, commesse abusando della professione, aggravate dall’età delle vittime, tutte studentesse dell’indagato, alcune delle quali minori di quattordici anni.
I gravi indizi posti a base della misura cautelare emessa dal Gip di Frosinone Pierandrea Valchera sono stati raccolti dopo scrupolosi accertamenti degli investigatori, che hanno sentito le giovani vittime con la prevista assistenza della funzionaria psicologa della Questura, riscontrando le loro dichiarazioni e quelle di altri testimoni, con sopralluoghi e rilievi fotografici eseguiti sui luoghi dei fatti.
Sono stati così ricostruiti quattro presunti episodi di molestie sessuali ai danni di minori, consumati nei confronti di altrettante studentesse della scuola dove lavorava l’insegnante che, con vari pretesti e approfittando della sua posizione di docente, le avrebbe toccate e baciate sul collo, il tutto condito con apprezzamenti sull’aspetto fisico del tutto incompatibili con un normale rapporto professore-studente.
Il Sostituto Procuratore di Frosinone Barbara Trotta, che sta coordinando le indagini, dopo aver proposto e ottenuto l’interdizione cautelare, ha autorizzato gli investigatori a perquisire l’abitazione e l’ufficio dell’indagato, da cui oggi sono stati prelevati e sequestrati i pc da lui utilizzati e altro materiale ritenuto utile per le indagini.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni