Atuttapagina.it

Pallanuoto, nasce la Rari Nantes Frosinone. Il presidente Russo: “Vogliamo arrivare in Serie A1”

Prosegue senza soste, presso il Centro Federale Stadio del Nuoto di Frosinone, la preparazione della Rari Nantes Frosinone, squadra che dal prossimo 26 novembre, data d’inizio del campionato, sarà al via nella serie A2 maschile, novità assoluta per il capoluogo ciociaro e per tutta la provincia. C’è grandissima attesa, dunque, per vedere all’opera la formazione di Angelo Lorenzini, proiettata verso un campionato difficile ed impegnativo, ma anche verso l’atteso derby con la Latina Pallanuoto.
Il tecnico Lorenzini sta iniziando a plasmare a sua immagine e somiglianza una squadra che, nelle speranze della dirigenza, «dovrà diventare una delle eccellenze sportive per Frosinone e provincia – ha tenuto a precisare il presidente della Rari Nantes Frosinone, Vincenzo Russo -. Frosinone non ha mai avuto una squadra di pallanuoto ed una tradizione natatoria degna di tale nome. Noi vogliamo essere questo per la città e per la provincia, perché abbiamo percepito, e la cosa ci ha fatto e ci fa enormemente piacere, un grande interesse intorno a noi. Ci tengo a precisare che noi siamo una cosa, la Rari Nantes Latina ne è un’altra: due società distinte e separate. Il nostro obiettivo è quello di creare a Frosinone un grande interesse intorno a noi, trovando modo e tempo per creare i presupposti per un rapporto duraturo nel tempo. Non a caso abbiamo aperto le porte ad un giovane di Frosinone, l’attaccante Federico Ceccarelli, che abbiamo voluto tra noi. E’ la prima volta che un pallanuotista di Frosinone può difendere i colori della sua città e non sarà nemmeno l’ultima, perché tra i nostri obiettivi primari c’è quello che mettere in piedi un settore giovanile che possa essere da supporto alla prima squadra».
Grande interesse in questi giorni anche per i nuovi volti della Rari Nantes Frosinone. Parliamo del portiere, ex Lazio, Lorenzo Vespa (nella foto), del centroboa, ex Vis Nova, Antonio Spinelli, dell’attaccante mancino, anch’egli proveniente dalla Vis Nova, Vincenzo Carchiolo, dell’attaccante, sempre provenienza Vis Nova, Davide Muro e del marcatore, proveniente dalla Fenice Roma, Marco Salvatori. Tutti volti nuovi ed importanti nell’economia della squadra in calottina gialloblu, come il giocatore di casa, Federico Ceccarelli. «Insieme a Fabio Vitale, il nostro direttore sportivo, e al tecnico Lorenzini crediamo di aver messo in piedi una squadra in grado davvero di ben figurare e di far divertire il grande pubblico di Frosinone – ha spiegato in conclusione il presidente Russo -. L’augurio è che la gente inizi a seguirci davvero con passione, perché il nostro progetto è quello di portare Frosinone e la Rari Nantes in serie A1, regalando a questa città e a tutta la provincia, oltre al calcio, alla pallavolo e al basket, un’altra grande eccellenza, un altro grande campionato».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni