Atuttapagina.it

Cassino ospita il campionato nazionale di showdown, una disciplina che merita grande attenzione

Si è svolta la presentazione, attraverso una conferenza stampa, del campionato nazionale di Showdown che si svolgerà a Cassino fino al 20 novembre.
L’evento è organizzato dall’Associazione sportiva dilettantistica Ciociaria non vedenti, in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sezione provinciale di Frosinone, la F.I.S.P.I.C. e l’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale, che ospita nella propria struttura i giochi.
Il 3° Torneo Nazionale di Showdown, denominato “Pari & Diversi”, vedrà la partecipazione di numerosi atleti, non vedenti ed ipovedenti, provenienti da tutto il territorio nazionale. Il torneo, riconosciuto dalla Federazione, è valido per l’acquisizione di punti per il ranking nazionale, maschile e femminile.
Le società partecipanti sono: A.C.S.D. Arcobaleno, A.S.CU.S.SOC.DIL Uic Lecce, A.S.D. Astil, A.S.D. Ciociaria non vedenti, A.S.D. CJGT, A.S.D. Disabili Firenze, A.S.D. Disabili Roma, A.S.D. Non vedenti lucani, A.S.D. Olympic Beach Tirrenia, A.S.D. Polisportiva Fiorentina “Silvano Dani”, A.S.D. Polisportiva U.I.C.I. Torino, A.S.D. Sportella, A.S.D. U.I.C. Bari, G.S.D. Dilettantistica per non vedenti Catania Torball, G.S.D. Milano, G.S.D. U.I.C.I. Pisa, P.A.T. Bologna, U.S.S.C.R.D. Capitanata.
Nel corso degli interventi Eleuterio Buttarazzi, presidente dell’associazione sportiva dilettantistica Ciociaria non vedenti, ha illustrato ai presenti che questa realtà nata nel 1985, radicata su tutta la provincia di Frosinone, promuove lo sport per disabili visivi sia a carattere promozionale, che sociale ed agonistico. Nel corso degli anni ha praticato diverse discipline, tra cui l’atletica, il tandem e il calcio a 5. Attualmente esercita due sport principali: il Torball, per il quale quest’anno disputerà per la prima volta il campionato italiano di Serie A, e lo Showdown.
«Ringrazio tutte le società iscritte, gli sponsor e tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione di un evento di notevole rilevanza sportiva e aggregativa – ha aggiunto Maria Pia Lanni, consigliere federale F.I.S.P.I.C. -. Questa manifestazione vede la partecipazione di atleti provenienti da quasi tutte le regioni italiane, i quali verranno affiancati da volontari del servizio civile nazionale e dell’U.N.I.V.O.C. di Cassino, che con la loro generosità, affabilità e sensibilità hanno reso possibile questo magnifico evento».
«Circa trenta anni fa un gruppo di ragazzi non vedenti appassionati di sport ha dato vita ad un’associazione sportiva per avere la possibilità di praticare delle attività – ha commentato Eliseo Ferrante, presidente provinciale U.I.C.I. -. Da allora si sono spalancate le porte a tanti ragazzi non vedenti, i quali hanno avuto l’opportunità di emergere come atleti abbattendo le barriere dell’esclusione sociale. Auguro a tutti i partecipanti del 3° Torneo di Showdown “Pari & Diversi” una buona permanenza ed un grosso in bocca al lupo».
«È con vero piacere che saluto, con plauso, tutti i partecipanti alla manifestazione di Showdown di Cassino del 19 e 20 novembre. Vorrei invitare tutti a recarsi personalmente a osservare questa manifestazione sportiva. Infatti, nell’era della comunicazione veloce, si è bombardati da molteplici informazioni che saturano la nostra attenzione. Questo evento merita considerazione, perché lo sport unisce tutti: le generazioni e i popoli, quindi l’umanità intera. In questo sono compresi i disabili che nelle attività sportive hanno saputo distinguersi, come è stato del resto dimostrato nelle Paralimpiadi di Rio 2016», ha concluso Claudio Cola, presidente regionale U.I.C.I. Lazio.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni