Atuttapagina.it

Frosinone, attivate 280 telecamere per la videosorveglianza in città

L’amministrazione comunale di Frosinone ha implementato il servizio di videosorveglianza allo scopo di contrastare azioni vandaliche e delinquenziali, raggiungendo la cifra di 280 telecamere nelle apposite postazioni e arrivando ad una quota vicina all’obiettivo finale delle 300 unità. Di recente, si è provveduto alla copertura di piazza Vivoli, tenuto conto del fatto che il luogo in questione era stato teatro di ripetuti atti vandalici. Negli ultimi tre mesi gli interventi hanno riguardato l’area dell’ascensore inclinato (sale controllo), gli incroci tra via Pierluigi da Palestrina e via Albinoni, tra viale Europa e via Marittima, tra via Aldo Moro e via Landolfi, via Isonzo, via Po e via Tagliamento. Inoltre, sono state installate telecamere anche tra via Ciamarra e via Fontana Unica, oltre che nell’incrocio tra la stessa via Ciamarra e via Mola vecchia, tra via Maria e via Caio Mario. Altre postazioni sono presenti in Largo Toscanini, via Minghetti, via Puccini, presso il piazzale esterno della scuola “Pietrobono” e nel perimetro della Villa Comunale.
«Chi entra in città – ha dichiarato il sindaco Nicola Ottaviani – deve sapere che è bene accetto se viene per lavorare, per studiare, per divertirsi o semplicemente per socializzare. È giusto, però, che sia avvertito della circostanza che, per la sicurezza collettiva, i comportamenti che dovessero risultare in contrasto con il rispetto delle leggi saranno sicuramente osservati e, se necessario, sanzionati dalle Forze dell’Ordine e dall’Autorità giudiziaria. La videosorveglianza che stiamo introducendo nel capoluogo sarà, sicuramente, un elemento utile nel quadro della maggiore sicurezza urbana».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni