Atuttapagina.it

Gucher ai margini e in scadenza di contratto, andrà via a gennaio

Un anno e mezzo fa, all’indomani della promozione in Serie A del Frosinone, la società giallazzurra avrebbe potuto incassare una cifra compresa tra gli 800 mila e il milione di euro per il cartellino di Robert Gucher: era quello il valore di mercato del giocatore. La società decise di trattenere quello che in quel momento era forse il miglior regista della Serie B, tenuto sotto osservazione dalla talentuosa Nazionale austriaca, lanciatissima verso la qualificazione agli Europei di Francia.
Poi c’è stata la difficile stagione in Serie A, un campionato che non perdona. Gucher è stato quello che più ne ha fatto le spese, perdendo il posto da titolare e giocando sempre meno con il passare delle settimane. In estate, dopo il ritorno del Frosinone in Serie B, sembrava che le strade tra il centrocampista e il Leone dovessero dividersi e, invece, un po’ a sorpresa Gucher è rimasto in giallazzurro. Con un nuovo tecnico, però, sembrava potesse esserci un’altra occasione per Robert, che invece sta giocando ancora meno rispetto all’anno passato. E le recenti parole di Marino sono inequivocabili: «In questo momento sto vedendo meglio altri».
Gucher non è stato impiegato neppure per un minuto nelle ultime tre partite, quelle contro Vicenza, Spal e Cesena racchiuse in otto giorni. Nonostante l’allenatore giallazzurro abbia attuato il turnover, per Gucher non c’è stato mai spazio. Gli altri tre centrocampisti centrali in queste tre partite hanno giocato rispettivamente 287 minuti compresi i recuperi (Sammarco), 160 minuti (Frara) e 127 minuti (Gori). L’ultima presenza di Robert risale ormai al 20 settembre, quasi un mese e mezzo fa, in casa contro il Pisa.
Inevitabile, dunque, il divorzio nel mercato di gennaio. Anche perché la strada del recupero di un patrimonio tecnico ed economico come Gucher appare impervia, con Marino che ha fatto altre scelte. Il problema, però, è che il regista è in scadenza di contratto e a gennaio sarà complicatissimo trovare una società disposta a mettere mano al portafogli per un calciatore che da lì a pochi mesi si libererà a parametro zero. In un anno e mezzo, dunque, il Frosinone ha visto sfumare un affare da diverse centinaia di migliaia di euro e Gucher ha visto rinviata la possibilità di fare il definitivo salto di qualità. Comunque la si guardi, in questa storia hanno perso tutti. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni