Atuttapagina.it

Il Frosinone non lo ferma più nessuno, 3-1 all’Ascoli e secondo posto in classifica

Sei vittorie nelle ultime sette partite; 19 punti conquistati sugli ultimi 21 disponibili; secondo posto in classifica. Sono solo alcuni dei dati, i più importanti, della locomotiva Frosinone. Anche l’Ascoli ha dovuto fare i conti con quella che al momento è una macchina schiacciasassi. Al Matusa è finita 3-1 e il Leone adesso fa sognare i propri tifosi.
Marino lascia in panchina Ariaudo e Mazzotta, reduci da una settimana caratterizzata dal recupero dai rispettivi infortuni, e si affida a Pryyma e Crivello; il resto della formazione è quello classico. Il Frosinone parte subito forte. Al 5′ il Matusa esplode al gol di Soddimo: cross di Paganini per la testa di Danilo, che infila il pallone alle spalle di Lanni. L’esterno, però, era in posizione irregolare e Illuzzi annulla la rete: il risultato resta sullo 0-0. Piace, comunque, l’atteggiamento del Leone: i giallazzurri hanno iniziato il match con il piede premuto sull’acceleratore. Al quarto d’ora Dionisi lascia partire un sinistro che termina non molto distante dalla porta di Lanni. Poi, due minuti più tardi, Soddimo scende sulla corsia sinistra e serve Daniel Ciofani, che conclude splendidamente con una spettacolare girata: il portiere dell’Ascoli salva in corner. Qualche secondo più tardi altra azione giallazzurra, questa volta sulla fascia opposta: Soddimo da posizione defilata lascia partire una rasoiata che viene ancora respinta da Lanni. Si gioca costantemente nella metà campo dell’Ascoli: il Frosinone, trascinato da un ispiratissimo Soddimo, sta mettendo alle corde i bianconeri. Ed è ancora il numero 10, poco prima della mezz’ora, a mandare in tilt la difesa avversaria: Soddimo trova un varco sulla sinistra, ma il suo tiro colpisce solo l’esterno della rete. È un Frosinone da applausi quello dei primi 30 minuti, un Frosinone al quale manca solo il gol. La squadra di Marino, oltre che sotto il profilo tecnico, sembra dominare sugli avversari anche per quanto riguarda l’aspetto atletico. La pressione del Leone trova finalmente il giusto premio al 42′, quando il risultato si sblocca. Azione sull’asse Dionisi-Ciofani-Soddimo: il primo crossa da sinistra, Daniel prolunga e l’esterno finalizza per una meritatissima rete che vale l’1-0. Sarebbe stata un’ingiustizia se il primo tempo non si fosse concluso con il Leone in vantaggio vista la quantità di occasioni prodotte.
Il secondo tempo inizia sulla stessa falsa riga del primo, con il Frosinone ancora all’attacco. È Dionisi con una conclusione che termina di poco fuori a far capire dopo pochi secondi che per l’Ascoli sarà molto dura. Poi, al 9′, arriva il raddoppio giallazzurro. Calcio d’angolo per il colpo di testa vincente di Daniel Ciofani, ancora una volta a segno come gli capita da cinque partite consecutive. La rete del 2-0 sembra mettere al sicuro il Frosinone, ma dopo appena 3 minuti l’Ascoli dimezza lo svantaggio. Azione confusa al centro dell’area giallazzurra: sul pallone arriva Cacia che firma la rete del 2-1. Poi è Dionisi a provare ad aumentare di nuovo il divario tra le due squadre, ma il suo bellissimo destro a giro viene deviato in corner da Lanni. Primo cambio per Marino a centrocampo: Frara prende il posto di Gori. E alla mezz’ora il Frosinone ristabilisce il doppio vantaggio in termini di gol. Dionisi suggerisce per Soddimo, che infila il pallone nel sette: Leone avanti per 3-1 e doppietta personale di Danilo. I giallazzurri adesso sono del tutto padroni del campo. Dionisi sfiora il poker, ma il suo tiro viene deviato sopra la traversa da Mengoni. Marino, nel frattempo cambia il terzino sinistro: Mazzotta prende il posto di Crivello. A sette minuti dal termine Dionisi conferma di volere fortemente il gol personale, che in effetti meriterebbe: Federico si libera in dribbling di un paio di avversari e da posizione defilata costringe Lanni all’ennesima deviazione in calcio d’angolo. Gli ultimi minuti sono da segnalare solo per la terza sostituzione nel Frosinone: Churko rileva Paganini durante il recupero. Finisce così, con il Frosinone che batte per 3-1 l’Ascoli e ottiene la sesta vittoria nelle ultime sette partite. Ma, soprattutto, che vola al secondo posto in classifica.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni