Atuttapagina.it

Record di vittorie e primo posto, il Frosinone ruggisce anche a Novara

È un Frosinone che non sembra volersi fermare più. Anche il Novara, battuto per 1-2 sul proprio campo, si inchina al ruggito del Leone. È una giornata importante per la squadra di Marino, che migliora il proprio record di vittorie consecutive in Serie B (5) e, soprattutto, sale al comando della classifica raggiungendo il Verona.
Daniel Ciofani parte dalla panchina: il problema accusato in settimana lo costringe a cedere la maglia da titolare a Cocco; sulla fascia sinistra di difesa c’è Mazzotta, con Crivello seduto anch’egli al fianco di Marino. Partita giocata a viso aperto da entrambe le squadre fin dai primi minuti. Ci prova per primo Gori con un tiro al volo che sfiora di non molto l’incrocio dei pali. Il Novara prova a ribattere, ma il Frosinone è ben messo in campo. Con il passare dei minuti, comunque, i ritmi si abbassano e le difese delle due squadre non corrono grossi pericoli. La squadra di Boscaglia dopo la mezz’ora sembra voler aumentare la velocità della propria manovra e al 34′ confeziona la palla gol più importante fino a questo momento. Cross dalla destra di Faragò e colpo di testa di Sansone che scavalca Bardi: il pallone, per fortuna del Frosinone, colpisce la traversa. Ma ancora più clamorosa è l’occasione di pochi minuti dopo che capita sui piedi di Soddimo. Matteo Ciofani quasi dalla linea di fondo mette in mezzo il pallone che “taglia” tutta la difesa del Novara: a porta ormai spalancata e da pochissimi centimetri Soddimo spedisce incredibilmente fuori. L’occasionissima non concretizzata ha dato comunque una spinta in più al Frosinone, che adesso sta facendo la partita. Poco prima dello scadere del primo tempo è Dionisi a tentare di sbloccare il risultato con un tiro dalla distanza che si spegne sul fondo. È l’ultima azione di una prima frazione caratterizzata da una sostanziale parità, anche se quel gol non realizzato da Soddimo fa aumentare il rammarico nel Frosinone.
La gioia del gol per il Leone arriva, però, all’inizio del secondo tempo. La firma è di Cocco, alla prima rete stagionale, e la conclusione dell’attaccante giallazzurro diventerà una delle marcature più belle di questo campionato. Lancio lungo per il centravanti, che “incrocia” di destro e al volo disegna una traiettoria imparabile per Da Costa. Siamo al 4′ e il Frosinone è in vantaggio per 0-1. Gli ospiti premono sull’acceleratore e Soddimo prova a farsi perdonare l’errore del primo tempo. La squadra di Marino cerca di avvolgere il Novara nella sua manovra, con l’obiettivo di trovare il gol del raddoppio. Primo cambio tra i giallazzurri, con Cocco che lascia il posto a Daniel Ciofani. E nel momento migliore del Leone i padroni di casa trovano il pari. Siamo al 25′ quando Sansone si infila nella difesa giallazzurra e, dopo un perfetto controllo, batte Bardi con un preciso sinistro. È la rete dell’1-1 e per il Frosinone è tutto da rifare. Tre minuti dopo ancora il folletto del Novara va vicinissimo al gol: questa volta la mira è imprecisa. Marino manda in campo Frara per Gori e il pressing verso la porta piemontese aumenta. Al 35′ gli sforzi del Leone vengono premiati: sugli sviluppi di un calcio d’angolo il pallone arriva ad Ariaudo che all’altezza del secondo palo trova il gol dell’1-2. Frosinone di nuovo, meritatamente, in vantaggio. Nei minuti finali entra anche Kragl, al posto di Soddimo. Ma non c’è più nulla da segnalare. Il Frosinone batte per 1-2 il Novara e ottiene la quinta vittoria consecutiva: è record, visto che mai in Serie B i giallazzurri avevano ottenuto una striscia di successi di questo genere. Ma, soprattutto, la notizia del giorno è che il Frosinone è primo in classifica.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni