Atuttapagina.it

Frosinone, viadotto Biondi: il ponte Bailey sarà a senso unico alternato, apertura per Natale

I lavori per la realizzazione del nuovo ponte di collegamento tra la zona alta e la zona bassa del capoluogo, con la tecnica ingegneristica del ponte Bailey, sono stati terminati da parte dell’azienda olandese e delle altre imprese che, in circa 40 giorni, sono state impegnate in diversi turni lavorativi sull’area dove sorgeva il viadotto Biondi.
L’amministrazione comunale, in attesa dell’intervento definitivo da parte della Regione Lazio, l’ente deputato alla tutela del dissesto idrogeologico, si è avvalsa del professor Quintilio Napoleoni per trovare soluzioni alternative che permettessero almeno il ripristino della viabilità urbana, tenuto conto dell’importanza strategica del collegamento tra il centro storico e piazzale De Matthaeis. Grazie ad una variante tecnica, quello che era partito come il classico ponte Bailey, classificabile come ponte di seconda categoria, è stato ora rimodulato elevandolo a ponte di prima categoria, in grado di permettere la carrabilità anche ai veicoli più pesanti in condizioni di massima sicurezza. Il direttore dei lavori, l’ingegnere Alessandro Mirabella, unitamente ai tecnici comunali, all’assessore Tagliaferri, al dirigente Elio Noce e al Rup Benito Caringi, nelle prossime ore procederanno alla bitumazione dell’intera area, con l’apposizione della nuova segnaletica viaria, predisponendo anche due semafori “intelligenti”, che permetteranno il transito alternato con l’utilizzo di sensori in grado di rilevare la presenza dei veicoli e di ottimizzare i tempi di percorrenza. Secondo la tabella del cronoprogramma, fissata dall’amministrazione comunale, l’apertura del ponte dovrebbe tenersi nel prossimo periodo natalizio.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni