Atuttapagina.it

Il Frosinone piace a metà, ma contro lo Spezia guadagna un punto importantissimo

Il Frosinone non si fa male a La Spezia. Su un campo complicato e in una giornata non proprio di grazia per i giallazzurri, il Leone strappa uno 0-0 che allunga la striscia di risultati positivi. Un po’ di nervosismo e la stanchezza di alcuni giocatori non hanno fatto vedere il miglior Frosinone. Vero è, però, che un pareggio contro un buonissimo Spezia va accolto con soddisfazione. In attesa, magari, di recuperare le energie fisiche per le ultime partite del 2016.
C’è Crivello e non Mazzotta sulla fascia sinistra di centrocampo; per il resto la formazione è quella ipotizzata alla vigilia, con Brighenti che si sposta a destra al posto dello squalificato Matteo Ciofani. La prima palla gol capita sui piedi di Dionisi: Gori dalla linea di fondo serve l’attaccante, che quasi a botta sicura centra Chichizola. Lo Spezia risponde al 29′, quando Piccolo su calcio di punizione spedisce il pallone di non molto fuori dai pali. E poco prima dell’intervallo i padroni di casa ci provano di nuovo con un sinistro di Piccolo dalla distanza: Bardi è provvidenziale nell’opporsi alla conclusione. È l’ultima azione del primo tempo, che finisce a reti inviolate.
Giallazzurri subito all’attacco nella ripresa, con Paganini che mette al centro un cross all’8′ che scavalca di poco Daniel Ciofani, pronto alla deviazione vincente. Al 20′ risposta dello Spezia, con Valentini che di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, manda il pallone appena sopra la traversa. Tre minuti più tardi il difensore dello Spezia ci riprova sempre dopo un corner: questa volta la conclusione viene respinta da Ariaudo. Passano pochissimi secondi ed è Pulzetti a far correre un brivido alla difesa giallazzurra: la conclusione da dentro l’area termina di pochissimo a lato. Primo cambio nel Frosinone, con Frara che prende il posto di Gori. I padroni di casa in questa fase del match premono sull’acceleratore. Ci provano Piccolo su punizione, Cisotti con un diagonale e Terzi in rovesciata. Quest’ultima occasione si conclude con il pallone che entra in rete, ma l’arbitro Minelli annulla per una posizione irregolare di Sciaudone. Poi Marino decide di coprirsi e manda in campo Kragl al posto di Dionisi. L’ultimo cambio vede l’ingresso di Cocco al posto di Daniel Ciofani. Siamo ormai al 44′ e c’è anche il tempo per l’espulsione di Ciofani ormai uscito dal campo. Allo scadere del tempo regolamentare Kragl ha la palla gol per beffare lo Spezia, ma il suo tiro supera la traversa. È l’ultima occasione di una partita non giocata benissimo dal Frosinone, ma che comunque regala un punto importante da aggiungere alla classifica.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni