Atuttapagina.it

Veroli, accordo Comune-comunità monastica di Casamari: il nuovo campo sportivo sorgerà vicino l’Abbazia

Ratificate le variazioni al bilancio di previsione triennale 2016-2018 ed approvati il piano di emergenza comunale e la costituzione del diritto di superficie in favore del Comune di Veroli per l’area della congregazione dei monaci cistercensi di Casamari, dove sorgerà il nuovo stadio di calcio comunale. Queste le decisioni del Consiglio comunale di Veroli, che nella seduta di ieri ha dato il via libera ad importanti decisioni dell’amministrazione comunale.
Le variazioni al bilancio triennale sono state pressoché strettamente legate all’accordo tra l’Ente e la Comunità monastica di Casamari per la realizzazione del centro sportivo. «Con la convenzione approvata – ha spiegato il sindaco Simone Cretaro – andiamo ad avere un diritto di superficie, un vero e proprio diritto reale di proprietà, per 50 anni sull’area messaci a disposizione. Ringrazio l’abate e la congregazione dei monaci di Casamari per la sensibilità dimostrata verso il nostro territorio, perché senza la loro disponibilità e condivisione del progetto non avremmo potuto avere questa occasione di avere finalmente uno stadio del calcio comunale a Veroli. Il progetto, con il quale parteciperemo ad un bando di finanziamento agevolato a tasso zero con il Credito Sportivo grazie ad un accordo Coni-Anci, prevede un impianto moderno ed a norma in una zona, qual è appunto quella di Casamari, ben collegata da reti stradali provinciali e con parcheggio, infrastrutture che consentono economie importanti nella realizzazione dell’opera attesa da decenni sul nostro territorio».
L’investimento per la realizzazione dell’impianto si aggira su una previsione di circa 1 milione e 700 mila euro, comprensivi di 500 mila euro già iscritti nel documento contabile per mutui pregressi accesi per investimenti su impianti sportivi.
«Intervento importante – ha illustrato il consigliere delegato ai lavori pubblici Augusto Simonelli – perché prevede, oltre al campo di calcio con una capienza tra i 500 e gli 800 spettatori, anche la pista per i cento metri piani ed il salto in lungo, ma anche spazi per il tempo libero con indubbi benefici di carattere sociale». Tutti i consiglieri presenti all’assise, compresa la minoranza con la sola eccezione del consigliere Rufa che si è astenuto, ha votato a favore di questa voce all’ordine del giorno.
Con stessa votazione è stato, inoltre, approvato il nuovo piano delle emergenze sulla Protezione Civile comunale. Un piano aggiornato secondo le ultime direttive regionali in materia. «Integriamo quello del 2011 rendendolo più semplice – ha chiarito il consigliere delegato Antonio Perciballi -. Sono state ampliate da 9 a 12 le aree di accoglienza per i cittadini in caso di calamità naturali e messe a disposizione la nuova tendostruttura di Casamari e, a breve, quella adiacente del palazzetto in fase di ultimazione, nonché quelle dei campi sportivi di Sant’Angelo in Villa e Giglio. Come pure individuato un secondo COC (Centro Operativo Comunale) esterno al centro storico, mentre sono stati installati i generatori elettrici al palazzo comunale, comando dei vigili e tendostruttura di Casamari».
«Rispettando la tempistica dettata dalla Regione Lazio – ha concluso il sindaco Cretaro – adesso abbiamo uno strumento idoneo anche a poter richiedere finanziamenti in grado di attuare ulteriori azioni, specie in termini di attrezzature ed informazioni, e in grado di dare certezze alla nostra popolazione in caso di necessità».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni