Atuttapagina.it

Notte nazionale dei licei classici, un successo l’open day all’Istituto Filetico di Ferentino

Nella serata di venerdì scorso si è svolta anche al Liceo “Martino Filetico” di Ferentino la III edizione della Notte nazionale del liceo classico, in contemporanea con quasi 400 istituti di tutta Italia, sul tema “Una riflessione sui sentimenti fra filosofia, letteratura, arte e musica”. Nella splendida cornice del Palazzo Filetico gli studenti del liceo classico e scientifico, alla presenza del sindaco Antonio Pompeo e dell’assessore Francesca Collalti, hanno intrattenuto gli ospiti accorsi, non solo per la manifestazione nazionale, ma anche per la giornata di orientamento, in vista delle iscrizioni per l’anno scolastico 2017-2018. L’Istituto vanta, oltre alle opzioni già attivate di “arte e cittadinanza” e “musicale” per il liceo classico, “scienze e cittadinanza” e “musicale” per il liceo scientifico, la nuova opzione “Cambridge” (con due ore settimanali di conversazione in lingua inglese con Lettore madrelingua e due discipline con metodologia CLIL) e il nuovo indirizzo “Scienze applicate” del liceo scientifico. La serata si è aperta in Aula Magna con la maestosa lettura dei versi 332-364 del Coro dell’Antigone di Sofocle a cura della classe 4 A. Tra gli applausi, le parole del Dirigente Scolastico Concetta Senese sono state di encomio per l’impegno degli studenti e dei loro insegnanti alla realizzazione dell’evento che ha visto un programma ricco di appuntamenti. Dopo il concerto al pianoforte di diverse allieve della classe musicale del Filetico, un susseguirsi di studenti ha proposto l’interpretazione di varie poesie greche e latine unite insieme dalla complessa tematica amorosa “Odi et amo”, culminata poi con la bella performance in lingua inglese di “Romeo and Juliet”. La prima parte della serata si è conclusa con un dialogo immaginario tra Dante e Guido Cavalcanti, scritto e recitato dagli alunni del 3 D del liceo scientifico, intitolato “La vita dei comuni attraverso la vicenda di due noti amici”. Il coffee break ha dato modo agli ospiti di visitare l’istituto, rifocillarsi al buffet, fermarsi all’infopoint per conoscere l’offerta formativa della scuola e ammirare i video sui tanti progetti, gli scambi linguistici e i riconoscimenti sportivi. Camminando tra i corridoi, gli ospiti sono stati catapultati nel mondo classico, tra studentesse in costume intente ad acconciare i capelli e studenti pronti ad insegnar loro qualche antico gioco. Nelle aule, nel frattempo, hanno potuto partecipare ai tanti laboratori organizzati: “lingua e cultura latina”, “da Galilei a Newton tra scienza e filosofia”, “dal caos all’origine del mondo: la Teogonia di Esiodo”, “il processo a Socrate”, “la nascita dell’alfabeto”, “progetti di inglese”, “la nascita della lingua italiana, i primi documenti della nostra letteratura”, “laboratorio di fisica: la densità”. A chiudere la bellissima serata, in Aula Magna, dopo l’intervento della Banda musicale “Città di Ferentino” e la seconda parte del concerto degli allievi della classe musicale accompagnati dal professore e maestro Giovanni De Simone, la lettura del “Lamento di Danae” del poeta Simonide a cura degli alunni del liceo classico.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni