Atuttapagina.it

Patrica, un progetto per portare la raccolta differenziata nelle scuole

Il Comune di Patrica, in collaborazione con l’I.R.A.S.E. – Istituto per la Ricerca Accademica Sociale ed Educativa Frosinone, ha finanziato un corso di formazione per i docenti e gli alunni dal titolo “Patrica si Differenzia” sui temi della raccolta differenziata e della produzione dei rifiuti.
Il progetto si svolgerà nel corso dell’anno scolastico 2016-2017 per un totale di circa 25 ore, nelle quali sono previste cinque/sei incontri di formazione rivolti ai docenti dell’Istituto Comprensivo, oltre a una serie di attività esperienziali e laboratori da svolgere insieme a tutti gli alunni dei plessi di Patrica, a partire dalla Scuola dell’Infanzia e Primaria a quella Secondaria di I Grado.
«Siamo assolutamente entusiasti per l’avviamento di questo progetto che abbiamo voluto proporre all’interno del piano formativo scolastico – dichiara il sindaco Lucio Fiordalisio -. Ci siamo avvalsi della preziosa collaborazione dell’Irase Frosinone, che ha ideato il progetto più congruo rispetto alla nostra volontà di formare gli alunni ad una nuova visione ecologica, soprattutto in vista della nuova gestione del ciclo di rifiuti urbani che il nostro Comune attuerà nei prossimi mesi. Ringrazio a tal proposito l’Irase Frosinone e tutti i docenti, la cui professionalità ed esperienza garantiranno sicuramente il conseguimento di tutti gli obiettivi che questo progetto si prefigge».
Si terrà, dunque, sabato 21 gennaio dalle 9:30 alle 12:30, presso la palestra della Scuola “Simone Simoni”, il convegno nel quale verrà illustrato il Progetto, i suoi obiettivi e le sue finalità.
«Il Progetto “Patrica si Differenzia”, rivolto ai bambini e ai ragazzi, darà il via ad una vera e propria campagna di sensibilizzazione, che avrà l’obiettivo di formare e indirizzare tutta la cittadinanza sull’importanza e la necessità della raccolta differenziata e del riciclaggio. Partiamo dai bambini, in quanto riteniamo siano il vero motore all’interno di una società, certi che un loro atteggiamento virtuoso sia in grado di scuotere anche il più indisciplinato degli adulti», ha concluso il consigliere comunale Andrea Savone.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni