Atuttapagina.it

Piano antisismico, evacuazione nelle scuole di Frosinone: i dirigenti promuovono le prove effettuate

A seguito degli eventi sismici dei giorni scorsi il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani aveva disposto controlli e sopralluoghi negli istituti di istruzione comunali, oltre all’effettuazione straordinaria delle prove di evacuazione nella giornata di venerdì in tutti gli istituti scolastici e di istruzione aventi sede nel capoluogo, nel rispetto dei relativi piani di sicurezza connessi alle emergenze sismiche.
«Il bilancio delle prove di evacuazione effettuate – scrive in una nota l’amministrazione comunale – è decisamente positivo: i dirigenti interpellati, infatti, hanno sottolineato come i ragazzi, appositamente formati e istruiti in tema di emergenza, sappiano reagire in caso di eventi sismici applicando i comportamenti più corretti».
Così Lorenzo De Simone, dirigente del I Comprensivo: «Alle 9 di venerdì si sono tenute le prove in tutti i plessi. I ragazzi sono già abituati e conoscono le procedure di emergenza, già messe in pratica a settembre e poi in occasione del vero e proprio evento sismico. Ai bambini, ovviamente, tali procedure vengono insegnate come se fosse un gioco, per permettere loro di rispettare la sicurezza senza comprometterne la serenità. La sicurezza è la priorità assoluta: siamo in sinergia con il Comune».
Mara Bufalini (Frosinone II): «I ragazzi si sono comportati benissimo, abbiamo seguito puntualmente il decalogo del documento di valutazione rischi. In questi casi è indispensabile sapere come comportarsi, anche per gestire il panico e non perdere lucidità. Gli allievi hanno dato dimostrazione di avere un buon autocontrollo: i ragazzi possiedono grandi risorse».
Monica Fontana (Frosinone III): «Le prove si sono svolte con regolarità e tranquillità: i ragazzi sapevano come comportarsi, esattamente come previsto nei piani di sicurezza, grazie alle prove precedenti già effettuate e al lavoro di formazione e sensibilizzazione svolto dalle docenti».
Giovanni Guglielmi (Frosinone IV): «Si è svolto tutto regolarmente in tutti e sei i plessi, alla presenza anche del responsabile della sicurezza, ingegnere Aldo Pierro. In classe abbiamo formato i ragazzi sulle procedure da adottare; è seguita poi la prova pratica. È stata, per il nostro comprensivo, la quarta prova».
Erminia Gnagni, dirigente del Iis “Turriziani”, ha spiegato: «Le prove si sono svolte regolarmente nelle due sedi del classico e del Maccari, monitorate dal responsabile della sicurezza, professor Vompi. A breve l’istituto ospiterà un ulteriore incontro di formazione rivolto a tutto il personale; saranno ripetute anche le prove di evacuazione. La mattinata è stata dedicata all’emergenza come da indicazione del sindaco».
Fabio Giona, Iis “Bragaglia”, ha commentato: «Siamo ormai alla sesta prova. Anche venerdì mattina i ragazzi hanno dimostrato di conoscere i comportamenti corretti da eseguire in caso di sisma».
Tutto bene anche al “Severi”: «Il vicepreside ha fatto svolgere le prove regolarmente dalla seconda ora in poi: i ragazzi sono stati bravissimi e non ci sono state segnalate criticità». Domani i tecnici dell’amministrazione provinciale effettueranno i controlli al “Severi”.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni