Atuttapagina.it

Stirpe sale in cattedra all’Università di Tor Vergata, lezione sull’esperienza del Frosinone negli stadi di proprietà

Mercoledì 18 gennaio alle 10 il presidente del Frosinone Maurizio Stirpe parteciperà come relatore, presso la Facoltà di Economia dell’Università di Tor Vergata, alla conferenza sullo “Sviluppo degli stadi di proprietà in Italia: l’esperienza del Frosinone Calcio”.
Il tema degli stadi di proprietà delle società di calcio non è certamente nuovo, ma sicuramente è ancora una grande sfida soprattutto in anni, come questi, in cui lo sport e in particolare il calcio professionistico ha raggiunto un livello d’impegno, anche economico, veramente elevato così da richiedere capacità e competenze manageriali e interdisciplinari di tutto rilievo.
In questo scenario, che trova ancor oggi in Italia luci ed ombre così come sarà illustrato da Michele Uva, direttore generale della Figc, si colloca con particolare interesse l’esperienza del Frosinone Calcio, che sarà illustrata dal presidente Maurizio Stirpe, che si trova a vivere e gestire una prospettiva affascinante ma certamente complessa qual è quella della prossima inaugurazione dello stadio “Benito Stirpe”.
Come noto, il concetto di complessità ha un contenuto molto pratico nella misura in cui si evidenziano molteplici aspetti gestionali tra di loro indipendenti ma allo stesso tempo interrelati e, da questo punto di vista, l’esperienza del Frosinone Calcio può essere un vero e proprio benchmark per le società di media dimensione interessate anche allo sviluppo immobiliare.
Nel caso, infatti, di una società, che aspira a rinnovare un’importante esperienza in Serie A, è chiara la necessità di adeguare l’impianto di gioco per renderlo in linea con le esperienze più evolute, così da permettere una competitività complessiva e assicurare una sostenibilità agonistica ed economica capace di vivere la Serie A in modo più stabile e veramente capace di generare un impatto funzionale alla crescita territoriale e generare il classico circolo virtuoso.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni