Atuttapagina.it

Tentano di disfarsi della droga gettandola nel water, denunciata coppia di pusher a Cassino

Nel pomeriggio di venerdì scorso il personale del Commissariato di Cassino, con l’ausilio delle unità cinofile della Polizia, si è recato presso l’abitazione di un 34enne, sottoposto agli arresti domiciliari per reati attinenti al traffico di sostanze stupefacenti.
L’uomo al suono del campanello ha risposto agli agenti che avrebbero dovuto effettuare il controllo, ma si è rifiutato di aprire la porta dell’appartamento dove risiede anche la sua compagna.
Nel frangente la donna ha deciso di aiutare il suo convivente e ha tentato di nascondere un involucro nell’armadio posizionato sul balcone.
Accortasi che i poliziotti avevano osservato attentamente il suo movimento, la 30enne si è vista costretta a studiare una nuova “strategia”: ha recuperato l’involucro e lo ha gettato nel water.
Gli agenti che erano rimasti sul pianerottolo, però, non solo hanno ascoltato il confabulare dei due per far sparire la droga, ma hanno intuito, dal continuo rumore dello scarico, anche il modo con cui se ne stavano disfacendo.
Una volta entrati nell’appartamento, i poliziotti hanno rinvenuto un bilancino di precisione mancante di una piastrina, che è stata però recuperata nel sifone del bagno, dove era stata precedentemente gettata evidentemente con la droga.
La coppia di pusher è stata così denunciata per resistenza a pubblico ufficiale in concorso, in quanto ha posto in essere evidenti comportamenti finalizzati ad ostacolare e rallentare l’attività di polizia.
Sono in corso ulteriori valutazioni sulle responsabilità della donna.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni