Atuttapagina.it

Bike sharing a Frosinone, il servizio è gratuito per la prima mezz’ora e costa 50 centesimi per ogni mezz’ora successiva

Dal 1 marzo a Frosinone sarà di nuovo attivo il servizio di bike sharing grazie ai lavori di manutenzione e ripristino condotti dall’amministrazione comunale, effettuati su tutte le stazioni presenti in città, oltre che sulle singole biciclette, mediante l’Assessorato all’ambiente, trasporti e mobilità. Le modalità di sottoscrizione dell’abbonamento sono, al momento, immutate rispetto al passato, ma, ha sottolineato l’assessore Ferazzoli, «a seguito della riattivazione del servizio le procedure di adesione saranno implementate: l’obiettivo dell’amministrazione, infatti, è diffondere quanto più possibile l’accesso e la fruizione di mobilità alternative rispetto all’uso dell’auto privata».
Per informazioni o per sottoscrivere o rinnovare l’abbonamento è possibile recarsi presso l’ufficio qualità urbana e mobilità in via Armando Fabi, primo piano (0775.265235 o freebikesharing@comune.frosinone.it), aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 (il lunedì e mercoledì dalle 15 alle 17), con la ricevuta di pagamento di 10 euro effettuata sul c.c.p. n. 13034038 Comune di Frosinone o con bonifico Banca Popolare di Ancona SPA (IBAN: IT 92 B 05308 14800 000000010746), con causale Abbonamento o Rinnovo Bike Sharing. Il bike sharing è gratuito nella prima mezz’ora di utilizzo, a seguito della quale il costo è di 0,50 euro ogni trenta minuti. Possono iscriversi tutte le persone (da 16 anni con autorizzazione dei genitori) presentando un documento valido e firmando il contratto d’uso. All’atto dell’iscrizione riceveranno una tessera elettronica personale ricaricabile. Nell’abbonamento è compresa un’assicurazione RCT.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni