Atuttapagina.it

Cassino si candida a Capitale europea della cultura, il sindaco D’Alessandro: «Ce la possiamo fare per il 2024»

«Considerato che la candidatura a Capitale europea della cultura deve avvenire sei anni prima della nomina ufficiale, abbiamo deciso di intraprendere l’iter per raggiungere questo obiettivo». Lo ha annunciato il sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro, che ha deciso di candidare la città a Capitale europea della cultura per il 2024.
«In quell’anno – ha spiegato – ricorrerà l’ottantesimo anniversario della distruzione dell’Abbazia di Montecassino e della città. Il tempo non ci manca e sono convinto che insieme all’Abbazia di Montecassino, alla Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, potremmo mettere in piedi un progetto credibile per la valorizzazione del nostro territorio. Sono anche convinto che l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale potrà essere un partner fondamentale per riuscire a portare nella nostra città questo titolo».
Per il sindaco «occorre pensare alle prospettive di sviluppo della città, indipendentemente dalla scadenza dei mandati elettivi. Il nostro scadrà, salvo rinnovo, nel 2021, ma a prescindere da ciò ce la metteremo tutta per raggiungere questo traguardo».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni