Atuttapagina.it

Frosinone, la compagna spacciava nell’abitazione in cui stava scontando i domiciliari: arrestato pregiudicato

Condotto in carcere un noto pregiudicato a cui sono stati revocati i benefici degli arresti domiciliari che stava scontando in via Bellini, come misura alternativa alla detenzione, per la condanna definitiva ad oltre due anni.
I reati commessi dall’uomo riguardano il patrimonio, la violenza sulla persona e le sostanze stupefacenti.
Ad eseguire l’ordine del magistrato di sorveglianza è stata la Squadra Mobile della Questura di Frosinone che, nei giorni addietro, aveva segnalato al giudice la situazione in cui viveva il soggetto, che risultava incompatibile con il beneficio della misura alternativa al carcere.
Difatti l’uomo convive con un donna che lo scorso 4 febbraio, nell’ambito dell’operazione “Pusher” disposta nei giorni scorsi a livello nazionale dal Servizio Centrale Operativo della Polizia, è stata arrestata dalla Squadra Mobile proprio perché intenta a spacciare stupefacenti nella sua abitazione, meta di numerosi assuntori che sapevano di trovare lì la droga ad ogni ora del giorno.
Nella segnalazione al Magistrato di Sorveglianza è stato anche evidenziato come l’abitazione dell’uomo sia situata all’interno di uno stabile di via Bellini, che nel recente passato è stato oggetto di numerosi interventi della Squadra Mobile e delle Volanti della Questura di Frosinone, che a più riprese hanno tratto in arresto degli spacciatori che, occupando abusivamente alcuni appartamenti Ater, li avevano adibiti a vere e proprie basi di spaccio operative h24.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni