Atuttapagina.it

Il Leone dà una Spal…lata al campionato: vittoria, primato e Serie A più vicina

Una domenica da leoni. Il Frosinone “ridimensiona” la lanciatissima Spal, la batte per 0-2 sul suo campo, si riprende il primo posto in classifica e stacca le inseguitrici. Adesso la Serie A è un po’ meno lontana. Anzi, è molto più vicina. È stata una giornata perfetta quella di Ferrara: vittoria, primato e un esame superato a pieni voti. Gli ostacoli verso la promozione sono diminuiti e la tifoseria giallazzurra può vedere il sogno farsi più concreto.
C’è il rientro di Terranova nella formazione titolare, oltre alla conferma di Russo in difesa: il resto dell’undici scelto da Marino è quello classico. Spettacoli scenografici di entrambe le tifoserie al momento dell’ingresso in campo delle squadre: i 1.100 sostenitori giallazzurri srotolano un grande copricurva con lo skyline del centro storico di Frosinone. Il Leone va subito alla conclusione: Marchegiani è impreciso nell’uscita, Sammarco ci prova con un diagonale e Soddimo per un soffio manca la deviazione vincente. Al 7′ è la Spal ad andare vicinissima al gol: su una punizione battuta da Costa, Bardi “buca” il pallone, Terranova rischia l’autogol ma Mazzotta è decisivo nel salvare sulla linea di porta. Al 13′ altra occasionissima dei padroni di casa. Floccari recupera il pallone e lancia Antenucci, che impegna severamente Bardi: il pallone deviato dal portiere giallazzurro termina sul palo. Il primo quarto d’ora è stato giocato a ritmi altissimi e con già tre occasioni da gol. Il Frosinone a questo punto cerca di abbassare i ritmi puntando su un maggiore possesso palla. La partita scende di tono e per rivedere un’altra occasione bisogna aspettare il 43′, quando Soddimo su calcio di punizione trova la pronta risposta di Marchegiani. Finisce così il primo tempo con la Spal e il Frosinone fermi sullo 0-0.
La ripresa inizia nel migliore dei modi per il Leone, che all’8′ passa in vantaggio. Daniel Ciofani è bravo a sfruttare un pallone sulla linea di fondo e altrettanto bravo a scambiare con Fiamozzi prima di un precisissimo diagonale che batte Marchegiani: è la rete dello 0-1 per il Frosinone e nel settore ospiti i 1.100 tifosi giallazzurri possono urlare di gioia. Ma non è finita, perché al quarto d’ora il Leone raddoppia: sugli sviluppi di un corner Maiello “pesca” Ariaudo, che, appostato nella sua posizione preferita sul secondo palo, batte Marchegiani con un colpo di testa. Il Frosinone adesso conduce sulla Spal per 0-2: è festa giallazzurra a Ferrara e in Ciociaria. La partita cala di tono: la squadra di Semplici non riesce a reagire dopo il secondo colpo subito. E allora l’annotazione da fare è il primo cambio di Marino, giunto a 12 minuti dal termine: Crivello prende il posto di uno stanchissimo Mazzotta. Un minuto più tardi si rivede la Spal con una punizione di Schiattarella che Bardi respinge. C’è spazio anche per Gori, che prende il posto di Soddimo. E al 41′ il Frosinone va vicino al tris: Dionisi su punizione centra il palo con Marchegiani fuori causa. Proprio allo scadere del tempo regolamentare Marino concede qualche secondo anche a Mokulu, che prende il posto di Daniel Ciofani. È l’ultima cosa da segnalare: la partita finisce con la vittoria del Frosinone sulla Spal per 0-2. In classifica c’è il sorpasso, con il Leone che torna al comando, mentre i punti di vantaggio sul Verona terzo in classifica sono adesso 4. La Serie A da oggi si fa molto più vicina. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni