Atuttapagina.it

La persona, il lavoro, il territorio: a Cassino la Cisl celebra il 15° Congresso provinciale

Dopo aver svolto centinaia di Assemblee nei luoghi di lavoro e nei Territori, dopo aver celebrato 18 Congressi di Categoria, la Cisl si troverà i prossimi 4 e 5 aprile a Cassino, presso l’Edra Palace Hotel, per celebrare il 15° Congresso Provinciale.
Una due giorni molto intensa, che si aprirà con la relazione del Segretario Generale Enrico Coppotelli, poi gli interventi delle Istituzioni, con il Prefetto Emilia Zarrilli, il Sindaco della Città di Cassino Carlo Maria D’Alessandro, il Presidente della Provincia Antonio Pompeo, l’Assessore Regionale Mauro Buschini ed il Rettore dell’Università di Cassino Gianni Betta.
Porteranno i saluti i Segretari di Cgil e Uil Anselmo Briganti e Gabriele Stamegna e poi interverranno le Associazioni datoriali con Giovanni Turriziani, Presidente di Unindustria, Guido D’Amico, Presidente Nazionale Confimprese Italia, ed Alessandro Casinelli, Presidente della Federlazio.
A concludere la prima giornata di lavori il Segretario Generale della Cisl del Lazio Andrea Cuccello.
Il secondo giorno si aprirà con la presentazione del Bilancio Sociale della Cisl di Frosinone e con gli interventi degli stakeholder locali.
A concludere la mattinata Giovanna Ventura, Segretario Nazionale della Cisl.
Nel pomeriggio, invece, si procederà alla votazione degli organismi che eleggeranno il Segretario Generale della Cisl e della Segreteria.
«Dobbiamo partire dallo scenario planetario – commenta Enrico Coppotelli, Segretario Generale della Cisl -, abbiamo sempre affermato che il mondo è cambiato, questa volta, senza retorica, possiamo dire che lo è veramente. È cambiato in modo radicale, sconvolgente e repentino. Negli ultimi dieci anni il mondo si è mosso alla velocità della luce e, con l’energia esplosiva delle nuove fasi storiche, in direzioni diverse rispetto al passato. Tutto è cambiato. Molto è da capire. Il nuovo corso della storia degli uomini si annuncia su una realtà che appare straordinariamente internazionalizzata. Mai il mondo ha avuto un’integrazione dei suoi gangli e una osmosi dei suoi processi così intime e pervasive. Da questa analisi descriveremo il futuro del Paese e della Provincia di Frosinone e come la Cisl affronterà le sfide che si porranno nei prossimi anni rimettendo al centro la persona, il lavoro, il territorio».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni