Atuttapagina.it

Tra natura e archeologia, la domenica dell’associazione ViviCiociaria nei siti di Fregellae e Fabrateria Nova

Sarà una domenica dedicata alla natura e all’archeologia quella che vivrà l’associazione culturale ViviCiociaria.
Il nuovo appuntamento dell’associazione con sede a Frosinone punta dritto verso le zone archeologiche del Basso Lazio. Fregellae e Fabrateria Nova saranno le osservate speciali: passo passo, dopo un breve spostamento in auto, ci si inoltrerà tra le bellezze archeologiche di un luogo in cui c’è ancora molto da scoprire.
Ad illustrare i siti che verranno visitati sarà Matteo Zagarola, guida turistica abilitata e archeologo. Sarà lui a condurre per mano i partecipanti a questa iniziativa tra i reperti e gli scavi di Fregellae, la colonia romana che fermò Annibale e che, diventata troppo potente, venne colpita dalla maledizione di Roma. I suoi abitanti, quelli che non erano contrari al potere dell’Urbe Aeterna, vennero spostati a Fabrateria Nova dopo essere stati ospitati a Roma.
Due città, la seconda costruita con pezzi importanti della prima, poste su due sponde opposte del lago di San Giovanni Incarico. Due città di cui, forse, si sa ancora poco a partire dall’ubicazione volsca della prima Fregellae.
E poi il lago e i suoi rami, punto di vita e sviluppo di uomini e donne. La fantastica storia di Fregellae e Fabrateria Nova, dunque, sarà al centro del nuovo appuntamento per gli associati di ViviCiociaria, con pic nic e pranzo al sacco sulle sponde del lago del parco archeologico.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni