Atuttapagina.it

Cassino, palpeggia la giovane moglie di un egiziano: arrestato 33enne pakistano per violenza sessuale

Nel pomeriggio di ieri la Squadra Volante del Commissariato di Cassino è intervenuta su segnalazione della Sala Operativa per una lite in strada.
I poliziotti sono giunti immediatamente sul posto e la colluttazione era ancora in atto. I “protagonisti” erano due extracomunitari che sono stati identificati: un egiziano di 32 anni ed un pakistano di 33 anni.
Quest’ultimo, come ricostruito dagli inquirenti, aveva palpeggiato la giovane moglie 22enne dell’egiziano, intervenuto a difesa della consorte sua connazionale.
La donna era appena uscita dal portone di casa quando l’aggressore l’ha bloccata e l’ha palpeggiata.
È riuscita fortunatamente a dileguarsi e ad allertare il marito, che si è gettato all’inseguimento del molestatore.
Agli agenti la donna ha raccontato che era terrorizzata da quell’uomo, che frequentava il suo stesso corso scolastico per l’apprendimento della lingua italiana per cittadini stranieri.
La 22enne ha aggiunto che il cittadino pakistano aveva tentato di sottrarle il telefonino, probabilmente per carpirle il numero. Inoltre, lo stesso uomo l’aveva anche seguita fino a sotto casa.
La donna per questi motivi aveva anche evitato di  frequentare per qualche giorno il corso. Il 33 enne è stato, pertanto, tratto in arresto per violenza sessuale e privata.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni