Atuttapagina.it

Da +1 e +4 su Spal e Verona a -8 e -3, il crollo del Frosinone nell’ultimo mese

Frosinone, che ti succede? Poco meno di un mese per perdere il primato e il secondo posto, con il rischio di vedere anche la terza posizione in pericolo. Un mese fa, il 26 marzo, il Leone batteva quella che allora era la capolista: lo 0-2 sulla Spal lanciava il Frosinone in vetta alla graduatoria, consegnando alla squadra di Marino solide speranze in chiave promozione diretta, anche tenuto conto del successivo calendario tutt’altro che proibitivo. E, invece, da allora il Frosinone non è più riuscito a vincere, collezionando tre pareggi e due sconfitte contro avversari di medio-bassa classifica: Cesena, Avellino, Ascoli, Novara e Ternana.
I giallazzurri hanno visto sfuggire di mano un campionato che a quel punto sorrideva al Frosinone. E così la Spal e il Verona hanno messo la freccia e hanno superato il Leone. Cinque giornate fa (in alto le classifiche a confronto) la squadra di Semplici era a -1, adesso è a +8; l’Hellas è passato da -4 a +3, che poi sarebbe +4 visto il vantaggio del Verona negli scontri diretti. E allora torniamo alla domanda di partenza: cosa succede al Frosinone? La squadra di Marino è alle prese con problemi di tipo atletico (adesso è inutile negare che ci siano), mentali e tattici. Lo Spezia nel match di martedì fa terribilmente paura, ma ora bisogna a tutti i costi ripartire se non altro per mettere al sicuro il terzo posto e, magari, approfittare di un eventuale passo falso del Verona. Più facile a dirsi che a farsi, ma il Frosinone deve prendersela solo con se stesso per essersi messo in questa situazione dopo il vantaggio che aveva 30 giorni fa. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni