Atuttapagina.it

Frosinone, inaugurate le nuove sedi di Polizia locale e Protezione civile

Sono state inaugurate questa mattina dal sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, alla presenza del Prefetto Emilia Zarrilli e delle più alte cariche politiche, civili e militari del territorio, le nuove sedi della Polizia Locale e della Protezione Civile, in piazzale Europa, all’interno del Palazzo Forum. Il parroco della vicina chiesa di Santa Maria Goretti, monsignor Sosio Lombardi, ha benedetto gli uffici dei due settori dell’ente municipale, ospitati nell’area di titolarità dell’amministrazione comunale di Frosinone.
«L’inaugurazione di oggi – ha affermato il Prefetto Zarrilli – costituisce un ulteriore esempio di dinamismo da parte di questa amministrazione comunale», sottolineando come l’impegno delle istituzioni debba andare proprio nella direzione di riqualificare il tessuto urbano, offrendo così maggiori opportunità di aggregazione e coesione ai più giovani.
«Oggi viviamo un momento importante e di grande coesione sociale per la città – ha dichiarato Ottaviani -. Con l’inaugurazione degli uffici della Polizia Locale e della Protezione Civile, nell’edificio Forum di piazzale Europa, si aggiunge un altro tassello al quadro di interventi previsti dall’amministrazione per la riqualificazione del quartiere Selva Piana, dove, da gennaio, si è trasferito il mercato settimanale che, per dimensioni e importanza, è uno dei più grandi dell’Italia centrale. La presenza di decine di pubblici ufficiali diretti dal comandante Donato Mauro e della Protezione Civile, il cui responsabile è Ruggero Marazzi, all’interno di una struttura funzionale, spaziosa, efficiente, avrà evidenti ricadute positive per l’economia e la sicurezza dell’intero quartiere Selva Piana. Finalmente queste due grandi istituzioni del capoluogo potranno usufruire di una sede che non ha eguali nell’Italia centromeridionale, in una zona che, in passato, era stata obiettivamente trascurata. Eppure, il nostro territorio è unico, pur nelle sue distinte peculiarità: non esistono quartieri di serie A e quartieri di serie B, ragion per cui le sedi e gli uffici comunali devono essere ubicati in modo policentrico, dando a tutti la possibilità di ricevere le risorse che provengono dal pubblico. L’amministrazione è divenuta titolare dell’area di circa 2.200 mq in modo completamente gratuito: a fronte dell’abuso di un privato, la collettività ha potuto acquisire un immobile moderno e di grande decoro urbano. L’intero quartiere di Selva Piana, con la presenza delle due istituzioni pubbliche e del mercato settimanale del giovedì, possiede un nuovo assetto urbano, fruendo di un contesto totalmente riqualificato. Tanti volontari della Protezione Civile ci hanno ringraziato per aver destinato loro una sede ritenuta, finalmente, dignitosa, ma siamo noi a ringraziarli per il lavoro svolto: un lavoro volontario, appunto, quindi gratuito, ma improntato a professionalità e dedizione assolute. Contemporaneamente, diversi dipendenti della Polizia Municipale hanno espresso la propria soddisfazione nel poter fruire di spazi che permetteranno loro di ricevere la cittadinanza dando la giusta importanza alle problematiche trattate, come quelle amministrative o giudiziarie».
Ottaviani ha pubblicamente ringraziato tutte le autorità militari intervenute e il coordinamento di Sergio Crescenzi, sottolineando, inoltre, l’impegno del Ced diretto dall’ingegnere Sandro Ricci nella realizzazione del progetto “Città in video”, il sistema voluto dall’amministrazione comunale con l’installazione di 330 telecamere su tutto il territorio, per contrastare azioni vandaliche e delinquenziali, a salvaguardia della sicurezza dei cittadini.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni