Atuttapagina.it

La Passione vivente di Pofi, 95 anni di storia e tradizione

Anche quest’anno Pofi rivivrà gli attimi intensi e suggestivi della Passione, Morte e Risurrezione di Gesù. La Passione Vivente di Pofi è giunta quasi al secolo di vita.
Un appuntamento con la fede e la tradizione, che nella cornice delle maestose ed originali scenografie diviene ogni anno il centro nevralgico di fascino e commozione nel cuore dei giorni più significativi della Settimana Santa.
L’instancabile impegno degli organizzatori, degli attori e delle comparse porterà in scena alcuni dei Miracoli più significativi della vita terrena di Gesù, fino ad arrivare alle ore strazianti dell’arresto, delle accuse dei Sommi Sacerdoti dinanzi a Lucio Ponzio Pilato e al dramma del Golgota, a cui seguirà la bellezza incantevole della Risurrezione. Gli angoli, gli scorci e le vie del centro storico diventeranno i luoghi attraversati da Gesù, nel dolore patito lungo la via del Calvario, insieme al corteo storico con i costumi dell’epoca e la Solenne Processione del Cristo Morto e dell’Addolorata.
«L’appuntamento della Passione Vivente di Pofi – affermano Sisto Olmetti, presidente dell’Associazione Pro Venerdì Santo “Peppino Fiorini”, ed il regista Ivan Corneli – si perde nella notte dei tempi. La rappresentazione del dramma del Golgota, per la sua originalità nell’interpretazione dei fatti e nell’allestimento delle scenografie, è divenuta un appuntamento imperdibile per tutto il basso Lazio, oltre che per la cittadina di Pofi e la provincia intera».
Appuntamento a Pofi venerdì 14 aprile alle 21 in piazza Vittorio Emanuele.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni