Atuttapagina.it

Omicidio di Emanuele Morganti, via i fucili ai suoi familiari ed amici “per il timore di una vendetta”

Tolti tutti i fucili dalle mani di parenti e conoscenti di Emanuele Morganti. Il ritiro precauzionale delle armi da caccia, di cui riferisce Il Messaggero, è stato deciso dalle forze dell’ordine visto il clima teso che si continua a respirare ad Alatri. Anche a più di una settimana dal pestaggio avvenuto all’esterno del club “Mirò” rimane alto il timore di una possibile vendetta contro quel branco che ha massacrato di botte il giovane 20enne fino a ucciderlo. Intanto proseguono le indagini dei carabinieri: l’obiettivo è trovare l’oggetto con cui, secondo l’autopsia, è stato dato il colpo fatale alla testa.
Il provvedimento di ritiro delle armi è previsto dalla normativa italiana e misure di questo tipo vengo adottate di frequente, anche nel caso di banali liti tra vicini di casa.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni