Atuttapagina.it

Un’opera dell’artista di Piglio Piero Ricci esposta alla Triennale di Roma

Il 22 aprile si è conclusa l’esposizione Internazionale “Triennale delle arti visive di Roma”, dislocata in tre location molto importanti: il Vittoriano – Ala Brasini, Palazzo Velli Expo e il Museo Fondazione Venanzo Crocetti. Numerosissimi i visitatori e gli addetti ai lavori: critici d’arte, collezionisti, galleristi, giornalisti, appassionati d’arte e turisti.
L’evento, curato da Gianni Dunil e Stefania Pieralice, ha visto impegnati nel ruolo di presentazione della mostra Vittorio Sgarbi, che ha curato il catalogo, Achille Bonito Oliva e Daniele Radini Tedeschi. Televisioni nazionali, grandi testate italiane e straniere, i più importanti telegiornali e trasmissioni d’informazione e di cultura hanno riportato l’avvenimento ricco di novità e di grande spessore artistico.
Invitato ad esporre una sua opera un nostro conterraneo, il Maestro Piero Ricci di Piglio, pittore e scultore che negli ultimi anni ha oltrepassato le frontiere nazionali con la sua arte, esponendo nei luoghi più importanti come il Museo del Louvre di Parigi.
Artista poliedrico e solitario, conduce da anni la sua ricerca artistica dando luce a numerosi stili di notevole fattura e profondità spirituale, appassionando i critici d’arte più noti dell’universo artistico italiano e oltre.
Ha ricevuto 113 premi nazionali e internazionali, presente sui cataloghi d’arte più prestigiosi e riviste di settore, è senza ombra di dubbio una figura di spicco della nostra provincia. Un figlio che rende orgogliosa questa terra.
L’opera del Maestro Ricci, esposta al Museo Crocetti, bene si è collocata in uno dei luoghi espositivi più belli di Roma. Molti i complimenti al Maestro da persone di cultura e noti galleristi. (Chiara Capomaggi)


Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni