Atuttapagina.it

A Castro dei Volsci protagonisti la scrittura, l’illustrazione e tanto altro: al via il Festival della Fiaba

Il 9, il 10 e l’11 giugno Castro dei Volsci sarà teatro di un evento dal gusto nuovo eppure da tutti condiviso: il Festival della Fiaba. Si tratta di una manifestazione ideata e organizzata dai componenti dell’associazione culturale “Fabbrica delle idee”, che già da qualche anno promuove nella zona castrese eventi culturali.
Questa volta l’attenzione verrà concentrata sui ragazzi, perché è innanzitutto la loro sensibilità che va stimolata e alimentata con suggestioni e spunti vari di riflessione, che certo non mancheranno durante le tre giornate di manifestazione.
Si inizierà venerdì 9 alle 16, presso il Teatro Comunale “Vittorio Gassman”, dove ci saranno gli interventi del professor Alfonso Cardamone, autore del libro “Graffiando il mito” (Pellegrini Editore 2017), del professor Marcello Carlino, docente de La Sapienza di Roma, dell’avvocato Jacopo Marzetti, Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Lazio, e della psicologa Maria Antonietta Rossi.
Dopo questo pomeriggio di introduzione al Festival si continuerà nel centro storico il sabato e la domenica, dalle 10 fino a tarda sera, con una scaletta di eventi assai ricca e dinamica: le strade del borgo verranno animate da esibizioni di artisti di strada, musicisti e illustratori, mentre sia i più grandi che i più piccoli potranno prendere parte ai laboratori di illustrazione, tenuti dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone, e ai laboratori di scrittura e racconto, tenuti invece dagli operatori dell’Accademia di Formazione Esperienziale.
Interverrà anche Walter Lazzarin, lo “scrittore per strada” già noto ai più per i suoi tautogrammi e la partecipazione al programma di approfondimento sportivo Dribbling, e sarà inoltre allestita una mostra dell’illustratore locale Adriano Solli. La sera si continuerà con spettacoli e concerti: il sabato si rimarrà incantati dalla tenerezza nostalgica di LeMore, cantautrice ormai nota in Ciociaria, il cui concerto sarà aperto dall’artista Fiele.
La domenica, invece, sarà la volta dell’importante momento della premiazione dei testi vincitori del concorso letterario nazionale, indetto in occasione del Festival.
Insomma, per tre giorni nessuno potrà credere ai propri occhi e tutti, almeno per un po’, potremo credere di essere finiti in una fiaba.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni