Atuttapagina.it

Frosinone, Marino si dimostra realista: “Non mi illudo, ma ci spero”

«Non mi illudo, ma ci spero. Il Cesena ha dato un segnale forte a Trapani, andando a vincere contro una squadra che aveva bisogno di punti fondamentali. Ci dobbiamo credere e ci dobbiamo sperare, può succedere di tutto. Non dobbiamo vanificare quello che potrebbe accadere a Cesena: noi dobbiamo fare il nostro dovere. La mia preoccupazione principale è riuscire ad ottenere 3 punti». Pasquale Marino crede nella vittoria del suo Frosinone, ma teme anche che la corsa alla promozione diretta possa concludersi con una delusione.
Non scenderà in campo la formazione migliore contro la Pro Vercelli, ma l’allenatore giura che non dipenderà dai calcoli sulle diffide che pendono su tanti giocatori: «Vogliamo mettere in campo l’undici migliore, se ci saranno delle variazioni sarà per ragioni fisiche. Daniel Ciofani, ad esempio, ha accusato un affaticamento e si è allenato a parte». Poi il tecnico punta sull’orgoglio dei suoi: «Noi siamo abituati a rialzarci quando cadiamo. Dobbiamo dare tutti il massimo, dobbiamo mettere attenzione e concentrazione. La cosa fondamentale è fare una buona prestazione».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni